220 ANNI DI STORIA: ECCO
COME È NATA LA LAVATRICE, L’ELETTRODOMESTICO
CHE CI HA CAMBIATO LA VITA

washing-machine-296058_1280 (1)Buon compleanno, lavatrice: il noto elettrodomestico compie quest’anno 220 anni. E non dimostra neanche un ottavo della sua età, anzi: se la ammiriamo oggi, sembra giovane come un teenager nerd fissato con i videogiochi e le tecnologie. In fondo è anche normale che sia così, considerando che le lavatrici di oggi sono ultra-moderne e trovano proprio nella tecnologia il loro cuore pulsante, fra IoT, programmi eco e componenti hardware sempre più avanzate.

Storia della lavatrice: dal brevetto all’arrivo in Italia

Era il 1797, ed Nathaniel Briggs – inventore ma non di professione – brevettò uno strano macchinario destinato a cambiare la storia delle nostre case: era la prima lavatrice artigianale e oggi rappresenta un autentico mistero. Il suo aspetto, così come il suo funzionamento, rimane un’incognita anche 220 anni dopo, a causa di un incendio che colpì l’ufficio brevetti e che cancellò qualsiasi traccia di questa invenzione. Poi, a metà ‘800 arrivarono le prime lavatrici meccaniche, azionate dalla forza del vapore e 50 anni dopo la prima lavatrice elettrica, per merito di Alva Fischer (precisamente nel 1906).

Il successo fu tale che negli USA le lavatrici divennero una presenza costante nelle case, almeno fino alla crisi di Wall Street, che quasi rischiò di gettare nel dimenticatoio questi elettrodomestici. Che, però, tornarono più forti che mai negli anni ’40, diffondendosi via via in tutto il mondo, Italia compresa: il primo imprenditore che puntò forte sulle lavatrici fu Peppino Fumagalli, papà del noto marchio Candy.

Le lavatrici oggi: ecco gli elettrodomestici smart

Oggi la storia è molto diversa: gli attuali elettrodomestici sono cresciuti ad una velocità impressionante, di pari passo con le altre tecnologie. Ad esempio, le lavatrici che si trovano presso i negozi specializzati nel mondo hi-tech come Monclick, sono in grado di collegarsi ad Internet ed essere controllate tramite app per smartphone: si tratta della cosiddetta generazione delle lavatrici intelligenti. Ma le tecnologie hanno plasmato lavatrici non solo ultra-tecnologiche, ma anche dotate di programmi in grado di risparmiare sui consumi e che consentono di personalizzare al massimo la tipologia di lavaggio e di impostare la sua partenza in automatico, ad un orario prefissato.

Lavatrici e Internet: le app per smartphone dedicate

Le app per comandare le lavatrici non sono certo l’unica novità a livello di software e di smartphone: sono infatti tantissimi gli applicativi che hanno a che fare con la lavatrice. Ad esempio, Washapp permette di scoprire tantissime indicazioni utili da applicare ai lavaggi, mentre Etichettes consente di trovare il programma di lavaggio migliore per ogni capo di vestiario, in quanto in grado di leggere qualsiasi tipo di etichetta, anche le più complesse.

Pubblicato in: Economia

Condividi questo articolo

Articoli recenti