LISTA CIVICA VIVERE LIERNA:
“NON VOGLIAMO DIVENTARE
UNA SUCCURSALE DI VARENNA”

Nel novembre 2012, senza alcun coinvolgimento della cittadinanza e senza un confronto con la minoranza consiliare, l’amministrazione Liernese decide di associarsi con i comuni di Varenna, Perledo, Esino escludendo qualsiasi ipotesi di unione,  fusione o di associarsi con altri comuni anche se l’ipotesi di fusione tra i comuni di Abbadia, Mandello, Lierna che la lista civica Casa Comune di Mandello ha affidato a una società specializzata evidenzia pareri favorevoli, vantaggi gestionali ed economici consistenti oltre il superamento del patto di stabilità.

Tuttavia i politici Liernesi bocciano senza appello la sola ipotesi con lo slogan “Non vogliamo diventare un quartiere di Mandello” e contestano i numeri degli altri senza però produrne di propri e il “comitato politico” dei 4 comuni discute nelle chiuse stanze dei palazzi comunali sulle 9 funzioni che devono essere attivate.

Dopo l’affidamento del “turismo Liernese” al comune di VARENNA, pochi giorni prima delle recenti elezioni, la giunta  di Lierna decide di affidare la funzione di “pianificazione urbanistica ed edilizia di ambito comunale nonché la partecipazione alla pianificazione territoriale di livello sovracomunale” e la gestione del catasto al comune di VARENNA.  In aggiunta, pochi giorni dopo le elezioni gli stessi decidono di sostituire il tecnico comunale di Lierna (ex sindaco di Esino) con il tecnico comunale di VARENNA  e  dal 30 settembre , il segretario comunale di Lierna verrà sostituito dal segretario comunale di VARENNA .

Nel frattempo il comune di Varenna, sottoposto al ricorso al TAR dalla Regione Lombardia per il mancato rispetto delle prescrizioni sul P.G.T. – Dubai/Polo turistico, o altro, è in buona compagnia con il comune di Lierna, che ha approvato il P.G.T. dopo la diffida della Regione Lombardia senza il rispetto integrale delle prescrizioni regionali e in particolare quelle della Provincia di Lecco sull’affare turistico-residenziale “albergone-resort-spa ex seminario” dove si rimarcava per la parte alta del fabbricato : “se ne prescrive lo stralcio dall’ambito di trasformazione”  (ma lo stralcio non c’è stato).

Se  PDL/LEGA non volevano che Lierna diventasse un quartiere di Mandello, i signori della politica della LEGA/NCD fanno diventare  LIERNA una succursale di VARENNA incuriosendo molti Liernesi sulle “complesse” motivazioni di tali scelte.

 

I consiglieri comunali della Lista civica Vivere Lierna
Simona Gazzinelli
Alice Bianchi
Nunzio Marcelli

 

 

 

Pubblicato in: Lettere a LeccoNews, Lago

Condividi questo articolo

Articoli recenti