APPELLO PER LECCO: “OPPORTUNO
CHE A DIMETTERSI SIA DONATO”

ZANINI E DONATOIvano, se ci sei, batti un colpo! Un colpo  costruttivo, però! 

Una volta si diceva opposizione costruttiva! Ivano dacci una idea, una ipotesi di lavoro …… un suggerimento.

Invece niente, invoca le dimissioni di due Assessori che stanno combattendo, con impegno e fatica per risolvere problemi che ci stanno assillando da anni, che molti non si sono mai posti. Vecchi, vecchissimi nodi che arrivano al pettine!

A chi dovremmo affidarci per la soluzione?

Alla attuale opposizione? A coloro che pesantemente hanno contribuito a lasciar crescere il livello delle cose non risolte? A coloro che hanno tollerato livelli modesti di operatività di alcuni settori della macchina comunale?

No Ivano, batti un colpo costruttivo, una volta, una volta sola!

Non farti muovere soltanto dal rancore!

In fin dei conti sei stato eletto grazie ai voti che Appello per Lecco ha raccolto e hai trovato posto in Consiglio Comunale solo per il fatto che qualcuno- Corrado Valsecchi – lo ha lasciato per assumere l’onore del fare!

Hai sempre giocato con l’opposizione, hai spessissimo detto di no anche ad atti politicamente importanti (bilancio) . Praticamente mai ipotesi di lavoro reali.

Oltre ai tuoi che interessi pensi di difendere continuando a stare in Consiglio? 

Anziché chiedere le dimissioni agli altri, inizia a tu a dimetterti da un posto in Consiglio Comunale conquistato tramite un gruppo – Appello per Lecco – che hai costantemente tradito continuando a urlare  NO, NO a tutto senza un apporto costruttivo. Tradito perché è elemento costitutivo di Appello per Lecco cercare il contributo alla soluzione dei problemi. Non ti viene mai in mente che magari al tuo posto potrebbe sedere  qualcuno che con impegno  e quotidiano duro lavoro potrebbe contribuire alla soluzione degli innumerevoli problemi della nostra Città?

Ricordiamoci dell’aforisma “o arrivi con una soluzione o sei parte del problema”.

Rinaldo Zanini
Presidente Appello per Lecco

 

 

.

 

Pubblicato in: Lettere a LeccoNews, politica, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati