BORSE DI CONFINDUSTRIA:
PER CATERINA E GIULIA
STUDI IN CINA E IRLANDA

LECCO – Confindustria Lecco e Sondrio rinnova anche quest’anno l’impegno che la vede, ormai da tempo, finanziare e mettere a disposizione dei figli dei dipendenti delle imprese Associate, residenti e iscritti in un Istituto scolastico nelle province di Lecco e di Sondrio, una borsa di studio in collaborazione con Intercultura.

Quattro borse, consegnate il 30 maggio in occasione dell’assemblea dei soci di Confindustria Lecco e Sondrio dal presidente dLorenzo Riva, con Ezio Vergani, rappresentante di Intercultura, consentiranno ad altrettanti studenti di vivere un’esperienza arricchente e formativa.

I soggiorni di studio all’estero sono infatti occasione di apprendimento interculturale, oltre che di mettere in gioco capacità di adattamento, abilità di problem solving, attitudine a comunicare in un contesto sconosciuto, capacità di organizzazione personale: tutti elementi che portano ai saperi del XXI secolo, imprescindibili nella formazione personale e professionale dei manager del mondo moderno.

Gli studenti meritevoli e destinatari delle borse sono quest’anno: Giulia M. della provincia di Lecco, che trascorrerà un mese in Irlanda; Lara N. della provincia di Sondrio che trascorrerà un mese in USA; Christiano N. della provincia di Sondrio che trascorrerà un mese in Giappone e Caterina Q. della provincia di Lecco che trascorrerà un mese in Cina.

“Crediamo nel futuro e crediamo nei nostri giovani – sottolinea Lorenzo Riva – e lo dimostriamo concretamente con molte iniziative, fra cui l’impegno economico per finanziare questi viaggi di studio all’estero, che consentiranno di iniziare ad acquisire o perfezionare una serie di competenze trasversali che sono destinate ad essere un vantaggio competitivo per i giovani, poiché sempre più richieste anche dalle aziende”.

Pubblicato in: Giovani, Città Tags: , , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati