BRIVIO SALUTA GLI STUDENTI:
“BUON ANNO SCOLASTICO!”.
IL BERTACCHI APRE GIÀ OGGI

LECCO – Apertura della stagione scolastica per (quasi) tutti gli istituti il 12 settembre, giovedì.

Ma c’è chi “inaugura” prima, come il Bertacchi di Lecco.

E allora, vengono buoni già oggi i saluti augurali del sindaco Virginio Brivio, che così commenta la prima campanella a squillare in città:

Buon anno scolastico!
L’avvio dell’anno scolastico conserva una sua ripetitività, che è un valore, perché porta con se il senso del rinnovamento e anche del cambio generazionale.

Secondo l’età ciascuno vive le proprie esperienze, consapevole che è un passaggio obbligato, una strada condivisa dai compagni e, per tutti, la via maestra per approdare a quella meta, laggiù in fondo, che si può chiamare diploma o laurea ma che, certamente, definiamo “conoscenza”.

Sempre di più la qualità della scuola a tutti i livelli fa la differenza di un Paese e sarebbe bene ricordarsene ogni giorno e non solo nelle enunciazioni di principio. Non c’è luogo più capace di convogliare soggetti diversi come la scuola: i docenti, gli studenti, le famiglie, l’intera comunità e di lavorare, quindi, per la coesione di quest’ultima.

Se la scuola dalla prossima settimana scandirà il nostro tempo, è bene partire con rinnovato slancio e con l’umiltà di capire indirizzi e nuove opportunità, di cogliere le inclinazioni dei nostri figli, di sapere che non soltanto alla fine del percorso c’è una professione canonica ma anche lungo il cammino si possono valorizzare altre realtà e magari lasciarsi contaminare e appassionare. C’è un tema che in particolare a Lecco ha una sua peculiarità ed è quello dell’equazione scuola-lavoro, forte di una tradizione che viene da lontano e attinge al mondo della fabbrica e alla trasformazione della struttura imprenditoriale.

Tocca poi a me, e lo farò puntualmente e molto presto in questo stesso spazio, documentare un altro aspetto fondamentale di questo segmento: mi riferisco all’edilizia scolastica, perché il rapporto tra contenuti e contenitore è molto stretto, se solo pensiamo non solo alle condizioni essenziali di sicurezza e agibilità, ma anche alle nuove tecnologie, che devono essere accolte in ambienti degni e funzionali, o agli spazi sportivi e altri.

Ragazze, ragazzi, studentesse e studenti di ogni età e di ogni condizione, sappiate che dal grembiule della prima volta all’università state vivendo un pezzo fondamentale della vostra vita e da come lo affronterete dipenderà molto la qualità della vostra vita stessa.

E qui non c’è retorica che tenga, ma la convinzione che nel rapporto tra il locale e il globale, una delle chiavi, anzi la chiave, per aprire le porte del futuro l’avete in mano voi ogni mattina che ti trovate al vostro banco.

Virginio Brivio
Sindaco di Lecco

Pubblicato in: Lettere a LeccoNews, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati