CASO LEUCI: SANDRO MAGNI
E IL “GIALLO” DELLE FIRME

LECCO – Mentre infuria la polemica sulla destinazione dell’area Leuci, fa ulteriormente discutere un aspetto “formale” ma quanto mai di peso all’interno del dibattito: oggi con una sua breve e-mail il consigliere comunale Alessandro Magni smentisce di avere sottoscritto una lettera aperta in materia, la stessa che ha scatenato la durissima reazione del PD lecchese documentata ieri dal nostro giornale.

Ecco le parole di Magni in proposito:

Egr. Direttore

Ho visto i commenti seguiti alla lettera aperta sulla vicenda Leuci, Tra i firmatari compare anche il mio nome.

Non ho alcun motivo per dire che fossi all’oscuro del contenuto della lettera, debbo però smentire decisamente il fatto che l’abbia sottoscritta.

Alessandro Magni
Consigliere Comunale, indipendente FdS& SEL

————————————————————————–

NOTA EDITORIALE
Nel pubblicare la smentita di Magni, precisiamo che la lettera aperta a cui fa riferimento è giunta in redazione con il nome dello stesso Magni tra i numerosi sottoscrittori del documento. Prendiamo atto del fatto che la sua “firma” non doveva esservi apposta.

 

Dal nostro archivio:

crimella fausto

LEUCI, ACCORDI SOTTOBANCO?
DURISSIMO IL PD: “SIATE SERI,
BASATEVI SU FATTI E NON VOCI”

04/02/2014
LECCO – Riceviamo una nota del Pd di Lecco che replica alla recente lettera aperta di varie sigle associative locali a proposito della vicenda della …

leuci2

LEUCI, LETTERA APERTA
AL COMUNE DI LECCO
CON OLTRE 20 SOTTOSCRITTORI

03/02/2014
LECCO – Riceviamo e pubblichiamo questa lettera dedicata alle sorti dell’importante azienda cittadina e dell’area sulla quale insiste, …

 

 

Pubblicato in: Lettere a LeccoNews, Città, Economia Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati