DALLA CHIESA/LE DOMANDE A CUI NON HA RISPOSTO. ANCHE PERCHE NESSUNO GLIELE HA FATTE

E così, Nando Dalla Chiesa mercoledì è andato alla Festa democratica del PD di Lecco sulla legalità. Dico subito che ha fatto benissimo e che gliene sono personalmente grato: parte non secondaria del suo durissimo mestiere è sobbarcarsi situazioni ingrate o imbarazzanti alle quali (per esempio) quelli come me non si sottoporrebbero nemmeno sotto tortura.

Pure, mi è piaciuto intuire in certi suoi sguardi insofferenti e quasi smarriti, che tv e stampa locale han portato in molte nostre case, quella punta di disagio che gli permetteva di rappresentarmi meglio.

Di solito raggelante per i temi che narra, Dalla Chiesa mi è apparso in più occasioni l’altra sera raggelato: e in una istantanea a tu per tu con la platea piddina e il sindaco dagli sms e intercettazioni allarmanti in prima fila, far trasparire bene, sotto il sorriso da uomo di mondo, il muto pensiero che lo attraversava: “Ma guarda che cacchio mi tocca fare”.

E’ così raro provare solidarietà umana con un leader di quell’importanza, che mi sono sentito sollevato.

In fondo “Ma guarda che cacchio ci tocca fare” è un po’ lo slogan di questa Festa democratica del Pd di Lecco che parla di legalità ma si guarda bene dal parlare di Metastasi.

Non avrebbe nessuna voglia, infatti, di parlare di ‘ndrangheta ma se non lo fa lei lo fa la città e sarebbe un guaio.

Non per la città, s’intende.

Deve essere stato per questo che Nando Dalla Chiesa per parlare di Lecco si è educatamente limitato a segnalare indignato un episodio gravissimo di 20 anni fa.

Il regalo, da parte dei commercianti di Lecco, tramite Giuseppe Crippa, di un’onorificenza alla famiglia ‘ndranghetista di Franco Coco Trovato.

OOOhhhh che vergogna!!! E’ stata subito l’esclamazione che si è levata dalla platea piddina.

Nessun accenno da parte di Nando Dalla Chiesa invece sul regalo dell’intero Lido di Parè a Valmadrera, avvenuto 20 anni dopo di allora, cioè oggi, e sempre alla famiglia ‘ndranghetista Coco Trovato.

OOOhhhh che vergogna!!! E’ l’esclamazione che NON si è levata dalla platea piddina. Intenta a parlare in astratto di legalità ma guardandosi bene dal parlare della sua Metastasi.

Nando Dalla Chiesa, infine, non ha risposto alla domanda su come mai un sindaco abbia dato rocambolesche versioni diverse tra loro su fatti così gravi, abbia intrattenuto rapporti via sms, telefonate, visite di prestanomi così allarmanti ed ancora tutt’oggi eviti di renderne conto politicamente ai cittadini.

Nando Dalla Chiesa a tutto questo non ha risposto anche perché dalla platea piddina si son guardati bene dal domandarglielo

LETTERA FIRMATA

 

 

Pubblicato in: Cultura, Lettere a LeccoNews, Città

Condividi questo articolo

Articoli recenti