ESCLUSIVA/PARLA VALSECCHI:
“NOI SIAMO ALLEATI DI BRIVIO,
MA IL PD NON FACCIA LO STRUZZO”

valsecchi corradoLECCO – Intervista esclusiva rilasciata a LeccoNews da Corrado Valsecchi, leader di “Appello per Lecco“.

L’associazione diventa movimento? Davvero potrebbe correre accanto all’NDC? E i rapporti con Brivio e il PD? Ecco i chiarimenti di Valsecchi in vista delle elezioni comunali a Lecco.

Appello per Lecco può diventare qualcosa di simile ad un movimento POLITICO?
Appello per Lecco resterà una forza civica con la sua autonomia e indipendenza. La nostra “mission ” é rappresentare al meglio la società civile e la cittadinanza attiva.

Le voci di un possibile “avvicinamento” (anche se solo tattico) all’NCD sono fondate? Che ci azzecca Appello per Lecco con i vari Nava, Piazza e Boscagli?
Come forza civica parliamo con tutti, scevri da pregiudizio. Ci interessa solo il bene della comunità non rincorriamo vecchie logiche ideologiche che non portano da nessuna parte. La città prima di tutto! Non destra, sinistra e centro, anacronistiche e arcaiche visioni della politica.

Rimprovera ma in qualche modo assolve Brivio, condanna invece chi ha lasciato passare Palermo; si riferisce a Campione? E in generale, se il PD locale facesse un “repulisti”, tornerebbe a valutare un accordo?
La leggerezza imperdonabile di candidare Palermo è esclusivamente del PD e dei suoi dirigenti. Aver vinto con i voti di Palermo è una cosa che, ancora adesso, ci fa soffrire. Appello per Lecco non invade i campi altrui, il PD faccia quello che vuole, ma non faccia lo struzzo. Non sarà mettendo la testa sotto la sabbia, accusando altri di strumentalizzazione, che risolverà i suoi problemi di direzione.

Passiamo ai contenuti: dia le tre priorità per il rilancio di questa città.
Riforma organizzativa della macchina comunale e rivisitazione degli organigrammi funzionali di dirigenti, funzionari e impiegati erogatori di servizio.Grande Lecco, avviando subito un discorso operativo e organico con Malgrate, ottimizzando protocolli amministrativi di reciprocità di servizio con i paesi limitrofi che si affacciano sul golfo e sul fiume Adda. La politica del turismo, deve subire una accelerazione culturale, come nuovo elemento identitaria della città di Lecco, anche attraverso il rinnovato impegno di coinvolgimento dell’università e dei suoi studenti.

Radio Palazzo Bovara dà per certa una nuova vittoria di Virginio Brivio. Come si fa a batterlo o eventualmente a “correggere” quello che non vi va dell’esperienza amministrativa recente?
Noi siamo degli alleati di Virginio Brivio. L’abbiamo sostenuto nella buona e cattiva sorte. Brivio non é un nostro nemico e noi non siamo nemici di Brivio. I giornalisti fanno il loro lavoro, ma spesso banalizzano la verità dei rapporti. Se io dico che Appello per Lecco non ha ancora deciso se sostenere Brivio, non lo faccio certo con intento discriminatorio, ma perché siamo una forza civica attenta agli umori e agli orientamenti della comunità. Virginio è il nostro sindaco, ora si tratta di capire, analizzando il consuntivo politico e il programma che si stabilirà con gli alleati se potrà essere nuovamente lui a guidare una coalizione che preveda la presenza di Appello per Lecco. Prima i programmi, poi le alleanze e solo alla fine il timoniere. Altrimenti si rischia di dare una dimensione alle persone superiore ad ogni priorità rivendicata dalla città. A questo gioco noi non ci stiamo. Se appassiona ai giornali e all’opinione pubblica fate pure, ma non é una pratica che intendiamo assecondare.

Pubblicato in: Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati