NON SI PLACANO LE POLEMICHE
SULLA VIABILITÀ A CASTELLO
CONTRARI LEGA E RESIDENTI

viabilita_castelloLECCO – Non sembra convincere la sperimentazione viabilistica nel rione di Castello. Il tema è stato affrontato questa sera dalla commissione comunale prima in un confronto serrato che ha visto coinvolti l’assessore Corrado Valsecchi, la minoranza e alcuni esponenti della società civile.

“Siamo alla terza settimana della sperimentazione – esordisce Valsecchi – stiamo monitorando la situazione attraverso le relazioni dei vigili urbani e dei tecnici comunali e abbiamo già introdotto alcuni accorgimenti. Vorrei però sottolineare che non bisogna confondere i lavori di manutenzione con la sperimentazione viabilistica. Domani sera il marciapiede di via Fratelli Bandiera sarà completato e verrà smantellato il cantiere, questo intervento assieme ai posti auto potenziati in via Mauri, permetteranno una valutazione più equilibrata sulla nuova viabilità, che prevede tra l’altro di introdurre il doppio senso di marcia in via Sora, recuperando un po’ del verde che è di proprietà comunale e la pedonalizzazione di via Mentana. L’obiettivo resta quello di bloccare il by-pass: la strada che porta da viale Turati a Malavedo veniva percorsa con velocità non moderata, senza cura per il pedone, improvvisando posteggi selvaggi, il tutto in un centro di vocazione prettamente urbana. Ora ci sono più persone che accompagnano i figli a scuola a piedi, la situazione si evolve positivamente giorno per giorno e le persone si stanno adeguando con soluzioni diverse”.

Giovanni Colombo Lega nordDi parere diverso il consigliere leghista Giovanni Colombo: “Prima di questa sperimentazione a Castello si transitava e commercianti e residenti non si lamentavano, ora si lamentano tutti”.

Anche il gruppo di cittadini riuniti nel gruppo Facebook “Castello batti un colpo”, rappresentato questa sera da uno dei promotori, Sergio Comi, che abita in via Seminario, propone una soluzione elaborata dai cittadini del rione lecchese “che rappresenta sicuramente solo una parte degli abitanti di Castello ma vuole essere logica. In queste due settimane abbiamo portato avanti un monitoraggio continuo attraverso foto e video disponibili sui social e quindi proponiamo di valutare la possibilità di un ritorno alla situazione precedente oppure una diversa viabilità di fratelli Bandiera”.

L’assessore risponde alle critiche assicurando di impiegare “tante energie sulla questione perché capisco la delicatezza del momento. Da domani saranno disponibili i posteggi di via Fratelli Bandiera e partirà la sperimentazione con le soste brevi. Abbiamo tolto una situazione di irregolarità grave, in nome di un principio che spero tutti i presenti condividano: prima vengono le persone poi le macchine. Si tratta di una sperimentazione, poi dovremo tirare una riga e prendere una decisione, che sicuramente terrà conto di tutte le proposte”. La questione non è sicuramente chiusa e presto verrà discussa con un dibattito pubblico in un assemblea aperta ai cittadini.

 

Manuela Valsecchi

 

 

Pubblicato in: politica, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati