SCIPPO E MINACCE IN TRENO:
CONDANNATO IL PRIMO
DEI TRE GIOVANI COMPLICI

LECCO – Condannato a tre anni e quattro mesi per estorsione il giovane che, con altri complici, seminò il panico sui treni della Lecco-Milano.

Era il novembre dello scorso anno, A.D., 20enne originario del Burkina Faso, e altri due extracomunitari tra i quali un minore residente a Sondrio, minacciarono un passeggero 50enne del Lecco-Milano Porta Garibaldi tentando di rapinarlo. L’uomo reagì e li mise in fuga. I tre riuscirono invece a scippare due studenti all’altezza di Airuno. Sul treno un agente di polizia allertò i colleghi della Polfer e i tre vennero presi.

Il minorenne, al Beccaria, è accusato di tentata rapina. Il 20enne processato a Lecco ha visto riclassificare il reato da tentata rapina ad estorsione, mentre la difesa ha sostenuto l’estraneità ai fatti. La sentenza pronunciata dal giudice Enrico Manzi è stata di tre anni e quattro mesi.

RedCro

 

 

Pubblicato in: Città, Nera Tags: , , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati