UN BERTACCHI PIU’ EUROPEO
NEL SEGNO DELL’AMBIENTE

bertacchiLECCO – C’è una nuova sfida all’istituto Bertacchi di Lecco. Da quest’anno infatti è attivo un progetto, dal nome “Comenius” che ha come argomento la sostenibilità ambientale. L’iniziativa sostenuta dal preside Tiziano Secchi e dalla professoressa Maria Grazia Romersi, vede impegnati una decina di docenti e circa trenta studenti, provenienti da tutti gli indirizzi dell’istituto. I ragazzi si confronteranno con la realtà del nostro territorio e la porteranno in Europa in una serie di scambi che si svolgeranno in questo e nel prossimo anno scolastico. I paesi coinvolti nel progetto, oltre all’Italia, sono Lettonia, Francia, Germania, Spagna, Turchia, Romania e Polonia. L’iniziativa terminerà il prossimo anno scolastico, quando una rappresentanza di ogni stato partecipante sarà in Italia, ospite del Bertacchi, per visitare l’Expo 2015.

Nel corso degli scambi, gli studenti avranno modo di far conoscere all’Europa le buone pratiche in ambito di sostenibilità, in uso nell’istituto e nel nostro territorio. La partecipazione di studenti provenienti da nazioni così diverse fra loro, molti dei quali della cosiddetta “nuova Europa”, darà modo ai ragazzi di confrontarsi con varie realtà e valorizzare l’ambiente in cui vivono. La lingua veicolare del progetto sarà l’inglese: gli studenti saranno chiamati a svolgere una serie di attività, dovranno tradurre – supportati dagli insegnanti – e fare presentazioni in lingua duranti gli scambi che si effettueranno nel corso dell’anno scolastico, quattro quest’anno, quattro il prossimo.

Il progetto prevede tra l’altro la creazione di un logo, la realizzazione di un questionario da sottoporre ad un campione della popolazione: quindi, per i ragazzi sarà un’occasione in più per acquisire competenze correlate al loro indirizzo di studi e spendibili nel mondo del lavoro.

 

Pubblicato in: Giovani, Città

Condividi questo articolo

Articoli recenti