10MILA VISITATORI PER MORLOTTI.
RIPAGATE LA LUNGA GESTAZIONE
E IL SACRIFICIO DEI VOLONTARI

LECCO – Quasi diecimila sonoCS MOSTRA MORLOTTI01 state le persone che dal 17 gennaio ad oggi hanno visitato la mostra “Natura e città. Morandi, Morlotti e il paesaggio italiano tra le due guerre.

Molta la soddisfazione dell’amministrazione comunale rappresentata dall’assessore alla cultura e alle politiche giovanili Simona Piazza: “Questa è stata una mostra importante sotto tanti punti di vista. Innanzitutto per i numeri: quasi diecimila visitatori in meno di tre mesi tra studenti, cittadini e turisti. Un’iniziativa significativa anche per i cinquanta giovani coinvolti tramite tirocini, stage e le possibilità offerte dall’alternanza scuola/lavoro. Infine è stato rilevante il tema dell’esposizione, che ha offerto al territorio un’occasione di riflessione”. Oltre ai dovuti ringraziamenti per tutti gli sponsor, i partner e i volontari che hanno reso possibile la realizzazione di questo evento che è costato 55mila euro, “un ringraziamento speciale – aggiunge Piazza – ad Acel che si sta dimostrando il partner sempre più stretto per la promozione della cultura sul nostro territorio”.

CS MOSTRA MORLOTTI05Come per tutte le iniziative di rilievo “il lavoro di preparazione è stato molto impegnativo, è stata una sfida e all’inizio gli ostacoli sembravano insormontabili – confessa Mario Romano Negri, presidente della Fondazione della provincia di Lecco, altro importante partner della mostra – ma il successo che poi ha avuto questa esperienza ci incentiva a pensare qualcosa per il futuro, a mettere insieme le forze per creare qualcosa di altrettanto bello e importante per la città, grazie all’indispensabile aiuto dei giovani, dei volontari e naturalmente degli addetti ai lavori”.

Addetto ai lavori per eccellenza è il curatore della mostra Francesco Guzzetti che spiega come questo sia stato un progetto “dalla gestazione lunga e meditata. Il successo è merito certo delle opere di grande qualità e per questo dobbiamo ringraziare i prestatori sia pubblici sia privati. Sono davvero felice del coinvolgimento dei ragazzi – aggiunge – che hanno fatto da guide, tenendo anche visite in lingua straniera, hanno curato il sito web e la pagina Facebook. Ho potuto vedere la loro gioia e il loro senso di orgoglio”.

CS MOSTRA MORLOTTI15“Il segreto di questa mostra – aggiunge Laura Polo dell’associazione Ex alunni del ginnasio del Liceo Manzoni – è che nasce da un’idea partita da lontano, che ha poi preso forma grazie alla passione di tantissime persone che non hanno guardato al proprio tornaconto personale, ma hanno dato quello che potevano dare. Tutto questo poi non sarebbe valso a nulla senza la genialità del curatore, che ha riprodotto con la mostra una perfezione, una pulizia frutto di anni di studio personale, restituiti con l’esposizione al pubblico”. Al termine di questo incontro ai ragazzi e ai volontari che hanno contribuito con il loro lavoro a questa esposizione è stato consegnato un attestato e il catalogo della mostra.

Manuela Valsecchi

 

 

 

Pubblicato in: Cultura, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati