338 MISSIONI NEL 2014
PER IL SOCCORSO ALPINO:
I NUMERI E LE STATISTICHE

CNSAS_Riesending-Schachthohle_2014-06-17_31LECCO – Valsassina e Val Varrone sono i territori dove maggiormente è intervenuta la XIX delegazione lariana del CNSAS durante l’intero 2014. Cento infatti, cifra tonda, gli interventi attribuiti alla stazione valligiana, mentre 76 sono le uscite richieste alla stazione del capoluogo.

La speciale classifica rilasciata dal corpo di pronto intervento montano attribuisce poi 71 interventi alla stazione del triangolo lariano, e numeri decisamente inferiori per le altre squadre.

La XIX delegazione nei dodici mesi passati ha effettuato 338 interventi, di cui 319 di soccorso alpino e 17 di ricerca. 362 le persone soccorse, per la gran parte valutate prive di traumi o con traumi leggeri; 30 invece i pazienti gravi, mentre per 32 volte gli uomini del Cnsas hanno avuto a che fare con cadaveri.

elisoccorso incidente pennaso (5)Per 225 volte il Cnsas ha avuto il supporto di elicotteri, solitamente si è trattato dell’elisoccorso del 118, in 11 occasioni però il mezzo aereo di supporto è stato quello dei Vigili del fuoco, in un caso a intervenire è stato l’elicottero della Polizia.

Scorrendo le statistiche si nota che l’equipaggio di soccorso aereo è intervenuto 173 volte senza alcun diverso supporto, mentre in una cinquantina di occasioni l’elicottero è entrato in azione insieme alle squadre del centro operativo o a quelle territoriali. 111 invece le missioni in cui hanno preso parte esclusivamente gli uomini delle territoriali.

La causa di intervento più rilevante nel 2014 è quella definita in linguaggio tecnico “caduta” (122 occasioni); 43 i casi di malore, 39 quelli di perdita dell’orientamento; 45 di altro genere.

Gli escursionisti sono di gran lunga la principale categoria di pazienti del Cnsas (147); 17 volte è stata prestata assistenza ad alpinisti o sciatori in pista; 13 volte a ciclisti, 12 gli interventi per residenti in aleggio, 11 i cercatori di funghi aiutati, dieci gli appassionati di parapendio.

 

 

Pubblicato in: Montagna, Città, Hinterland, Ballabio, Valsassina, Lago, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati