760MILA EURO DI RISPARMIO
CON LE CASETTE DELL’ACQUA
DI LECCO DAL 2012 AD OGGI

LECCO – Correva l’anno 2012 quando a Lecco furono attivate le prime casette dell’acqua, per promuovere l’utilizzo dell’acqua pubblica: naturale e frizzante, controllata e sicura, microfiltrata, declorata, sterilizzata e raffreddata. Oggi i distributori installati su tutto il territorio comunale sono sei: alle Caviate in Lungolario Piave, a San Giovanni in via Sora, al “Villaggio” in via Magenta, a Rivabella in piazza delle Nazioni, in centro a Lecco in via Nullo e a Maggianico in via Gondola.

In questi anni le casette dell’acqua hanno contribuito a ridurre l’impatto ambientale portando benefici in termini di sostenibilità, con la riduzione dell’utilizzo della plastica, della sua produzione e del suo trasporto, con meno rifiuti da smaltire, oltre che un risparmio economico per tutti i cittadini.

I dati raccolti dal 2012 confermano il trend positivo di questo progetto: oltre 760.000 euro il risparmio economico dei cittadini, per 7.655.129 litri totali di acqua erogati, 5.103.419 le bottiglie di plastica da 1,5 litri non prodotte e 204.307 kg di plastica risparmiata, con 408.274 kg di petrolio non consumato, 469.515 kg di CO2 non emessa e 3.572.394 litri di acqua non utilizzata.

Benefici che derivano anche dal mancato trasporto su gomma con 510 viaggi di trasporto evitati, 135.351 litri di carburante e 756.133 kg di CO2 risparmiati.

 

 

 

 

 

Pubblicato in: Ambiente, Città, News Tags: , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati