A LECCO DUE “ANGELI CONTRO
LA BUROCRAZIA” AL SERVIZIO
DELLE IMPRESE

MILANO – “Anche a Lecco arriveranno due angeli contro la burocrazia, due persone che agevoleranno la vita agli imprenditori e alle aziende nei rapporti con la pubblica amministrazione”. Ad annunciarlo è il consigliere regionale Mauro Piazza di NCD che spiega: “La proposta è andata oggi in Commissione Attività produttive e verrà votata settimana prossima, per poi passare alla Giunta regionale”.

Si tratta di un servizio sperimentale sul territorio lombardo (e quindi anche a Lecco) per un periodo di dodici mesi e per trenta posizioni in tutta la Regione. L’angelo amministrativo opererà presso lo Ster in stretta connessione con il sistema camerale e con la rete degli sportelli unici delle attività produttive per migliorare l’efficienza dell’attività amministrativa nei confronti in particolare delle medie e piccole e medie imprese.

“Il progetto è interessante non tanto perché due angeli risolveranno in un anno tutti i problemi delle aziende (sarebbe impensabile dati gli adempimenti e il numero delle imprese). Quanto piuttosto perché una figura neutra – non un burocrate e non un imprenditore – potrà dare un riscontro diretto sul campo e per un tempo significativo rispetto ai problemi effettivamente riscontrati dalle aziende, per poi consentirci di mettere mano ai nodi e cercare di semplificare ma sul serio”, conclude Piazza.

I candidati? Laureati e laureate da non oltre un anno (dopo il 1° ottobre 2013) in università lombarde, con una buona conoscenza della lingua inglese (per quelli dislocati su Expo), al massimo trentenni.

I loro compiti? Fornire informazioni e assistenza rispetto alle procedure da seguire per i principali adempimenti relativi alla vita delle imprese (compresi quelli per l’esercizio dell’attività produttiva); garantire l’osservanza delle migliori prassi amministrative e delle disposizioni in materia di semplificazione; favorire lo scambio di informazioni tra le diverse pubbliche amministrazioni coinvolte nei procedimenti.

 

 

Pubblicato in: Città, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati