A POCHI CHILOMETRI DA LECCO
IL RADUNO DI ESTREMA DESTRA
SCOPPIA LA POLEMICA

BANDIERE-FORZA-NUOVACANTÙ (COMO) – Torna per il terzo anno consecutivo il raduno di estrema destra a Cantù. E già non mancano le polemiche. Sono infatti decine le associazioni a livello provinciale e regionale che hanno deciso di dire “no” al festival organizzato da Forza Nuova a pochi chilometri da Lecco.

Da venerdì a domenica i simpatizzanti e militanti del partito, ma anche di movimenti simili provenienti da tutta Europa, potranno campeggiare nel Campo solare, un’area comunale, concesso dall’Amministrazione comunale guidata da Claudio Bizzozero. Area per altro creata nel ventennio fascista come colonia elioterapica e ribattezzata per l’occasione “Campo Marte”.

Non mancheranno le contromanifestazioni organizzate dai partiti di centrosinistra, ma anche da semplici associazioni, che hanno costituito un comitato. Un appuntamento già in programma, preparato da coloro che hanno deciso di “boicottare” il raduno, sarà sabato sera. Ed è attiva già da settimane una pagina Facebook chiamata Noi diciamo NO al festival neonazista a Cantù.

Dopo aver ospitato il Boreal, il festival dell’estrema destra europea, nel 2013, la città comasca continua a essere un punto di riferimento per neonazisti e neofascisti.

SEGUI TUTTE LE NOTIZIE DEL FESTIVAL DI ESTREMA DESTRA SU “IL CANTURINO NEWS”

 

 

Pubblicato in: politica, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati