A UN ANNO DALLA SCIAGURA
OGGI IL SALUTO IN ALBANIA
DELLE SORELLINE DI CHIUSO

chiuso commemoraz sisters casaPozzo (8)LECCO – E’ trascorso un anno dalla tragedia di Chiuso, dal brutale e incomprensibile omicidio di tre bambine per mano della madre, e proprio quest’oggi, a Kukes, in Albania, terra d’origine della famiglia, Simona, Keisi e Sidny verranno tumulate.

A dare l’ultimo saluto alle bimbe di 13, 10 e 3 anni il padre, Baskim Dobrushi, ma anche la famiglia della madre, Edlira Copa, ora assistita all’ospedale psichiatrico giudiziario di Castiglione delle Stiviere.

Da Lecco è giunto in Albania anche padre Angelo Cupini, fondatore della Casa sul Pozzo che ha aperto le sue porte per i feretri dopo la tragedia e forse più di chiunque altro ha dato sostegno al padre delle bambine.

LECCO = RIONE DI CHIUSO - CORSO BERGAMO 87 - EDLINA DOBRUSHI ( ORIGINE ALBANESE ) 37 ANNI , UCCIDE LE TRE FIGLIE SIMONA ( 13 ANNI ) KEISI ( 10 ANNI ) E SIDNY (3 ANNI ) - CARDINI - 12-3-2014Parla di “spettro del male” e della “follia che oltrepassa ogni limite e genera morte” il religioso ricordando quella domenica mattina del 9 marzo 2014; e fa notare anche come due famiglie abbiano retto il male e lo abbiano portato “come un peso tremendo e ci hanno insegnato a resistere”.

Nella sciagura si sono trovate unite anche due comunità e due culture diverse, prosegue padre Cupini: “Le confessioni religiose che hanno dovuto toccare il mistero e confessare il punto più nucleare da mettere a disposizione: la propria fede in una persona, Gesù o il Profeta”, quella cattolica e quella musulmana.

 

 

 

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati