ACQUA: PASSA IN PROVINCIA
L’AUMENTO DEL 9%

LECCO – Salutando Villa Locatelli dopo quasi un ventennio, Daniele Nava ha messo al voto martedì sera “Una decisione presa non dalla Provincia, ma da un consesso di sindaci”. La scelta in questione è l’aumento del 9% della tariffa dell’acqua pubblica, da 1,54 a 1,70 euro/metro cubo, incremento già approvato dall’assemblea dell’Ato e ratificata dalla Provincia con i voti del centrosinistra e dell’NCD, il Nuovo Centro Destra di cui proprio Nava fa parte.

Quattro invece i contrari: il forzista Buzzi già presidente di Idrolario e tre esponenti della Lega (altri del Carroccio hanno abbandonato l’aula al momento del voto sull’acqua, il solo Locatelli si è astenuto).

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati