ANNONE/”SOLO UNA SVISTA
I QUINTALI PER TONNELLATE.
RESPONSABILITÀ NON CAMBIANO”

antonio chiappani procuratoreANNONE BRIANZA – Sgombera il campo da ogni equivoco il procuratore capo del Tribunale di Lecco Antonio Chiappani: “108 quintali non li pesa nemmeno la motrice da sola, è evidente che si tratti di una topica, un errore materiale che non sposta le responsabilità“.

“In gergo tecnico si definisce un “lapsus calami“, un errore della penna che peraltro avevamo già visto ma che torneremo ad analizzare nel dettaglio” commenta ad Andrea Morleo de Il Giorno il magistrato titolare delle indagini sul crollo del ponte di Annone dove ha perso la vita Claudio Bertini.

Alla luce del refuso perciò nessuna strumentalizzazione: la Procura non ritiene sia il caso di aggiungere altri indagati, che restano i tre ingegneri già noti: Angelo Valsecchi dirigente della Provincia, Andrea Sesana responsabile del servizio concessioni e reti stradali, e  Giovanni Salvatore, il responsabile Anas per quel tratto di strada.

 

 

 

Pubblicato in: Annone, Città, Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati