ANTONIO PIAZZA: IL PDL LECCHESE E’ DIFFIDENTE SUL SUO RITORNO

filippo boscagliLECCO – Il Pdl lecchese si schiera contro il ritorno in politica di Antonio Piazza. “Bisogna essere fermi: no a ruoli di primo piano per lui”. Filippo Boscagli, capogruppo Pdl nel Consiglio comunale di Lecco non ha dubbi e getta acqua gelata sul rientro in politica dell’ex presidente dell’Aler lecchese. “Con tutto il rispetto per l’uomo – continua – penso che bisogna capire quando le persone non sono in grado di svolgere alcuni ruoli di primo piano. Dopo il brutto gesto che ha commesso il suo rientro in politica non è un buon messaggio per nessuno”. Boscagli apprezza “l’impegno” che Piazza mette per tornare nel giro, ma chiede che “ora non abbia più incarichi con responsabilità amministrative”. “Può tornare a fare il militante – prosegue – partecipare a eventi, aiutare i gruppi, ma senza nemmeno far parte di un consiglio comunale”.

PIAZZA MAUROUna brutta sberla per l’ex numero uno dell’Aler di Lecco ed ex consigliere del direttivo provinciale Pdl che, non lo dice apertamente, ma pare stia pensando a un’eventuale candidatura, magari da sindaco, per le elezioni nella sua Valmadrera che si terranno nella primavera del 2014. Non è solo Boscagli a essere contrario al rientro di Piazza nella politica attiva. “Penso che chi fa certi errori non debba più tornare” sottolinea Mauro Piazza, consigliere regionale pidiellino che, nell’ottobre dello scorso anno, era coordinatore provinciale e aveva cacciato l’ex Aler dal direttivo provinciale. “In quel momento – spiega – credo di aver usato una misura di rigore e giustizia quando gli avevo chiesto di lasciare la presidenza dell’Aler e lo avevo sospeso dal partito. In politica siamo bersagliati tutti i giorni e non si possono fare certi errori”. Il consiglio che l’ex coordinatore dà al suo omonimo è quello di “tornare ma dal basso, umilmente, cercando solo di dare una mano al partito”. “Lo dico con molta serenità e rispetto per lui – indica –, ma è il modo con cui ora può ritornare. Però, se io fossi stato ancora alla guida del Pdl in provincia non avrei sollecitato questo incontro preparato per un ritorno in grande stile”.

NAVA DANIELE 2Anche Daniele Nava, presidente provinciale, concorda in toto con il consigliere regionale. “Penso che, anche in un caso come il suo, si possa ripartire da zero – dichiara –. Però bisogna farlo dal basso, senza cercare ruoli importanti. Lo scorso anno non avevo infierito, perché era stato massacrato dal punto di vista umano, anche se il gesto è stato veramente grave”. L’errore, secondo Nava, è stato fatto “nei tempi e nei modi del suo ritorno al mondo politico”.

Lapidario infine Antonio Pasquini: alla richiesta di un’opinione sul ritorno sulle scene di Antonio Piazza, ha dichiarato “No comment, io mi occupo di politica…”.

 

 

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati