ARRESTATO LATITANTE ALBANESE
A CAPO DI UN’ORGANIZZAZIONE
CHE SPACCIAVA NEL LECCHESE

finanzaLECCO – La Guardia di Finanza di Lecco ha arrestato ieri sera, 1 dicembre, a Verona, un latitante di nazionalità albanese a capo di un’organizzazione criminale attiva nello spaccio di droga in Brianza e nel lecchese.

L’uomo, H.O., era evaso dal carcere di Porto Azzurro, in provincia di Livorno, nel 2015, dove era stato rinchiuso per reati legati al traffico di sostanze stupefacenti e detenzione di armi da fuoco; l’uomo era evaso di prigione già nel 2009, dopo che un anno prima era stato arrestato poiché ritenuto il “gestore” di una raffineria di cocaina ed eroina scoperta in un appartamento a Pisa. Attualmente, secondo i finanzieri, era a capo di un’organizzazione criminale di spaccio di stupefacenti nel lecchese.

Nel corso dell’operazione di ieri sera, coordinata dalla Procura di Monza, le Fiamme Gialle lecchesi hanno organizzato il blitz sorprendendo il trafficante a bordo di un suv di grossa cilindrata lungo le vie centrali della città veneta. Accompagnato da due donne, anch’esse albanesi, il latitante per sfuggire alla cattura ha mostrato documenti falsi intestati a un ungherese. Arrestato, l’uomo è stato portato nella casa circondariale di Verona.

 

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati