BACIA IN FRONTE LA FIDANZATA:
COPPIA GAY MINACCIATA
IN UN BAR DI PESCARENICO

diritti gay arcobalenoLECCO – Episodio a dir poco increscioso quello che ci viene raccontato da una lettrice, esausta dal ripetersi di situazioni discriminatorie nella città di Lecco. La ragazza si trovava in un locale pubblico di Pescarenico quando, per un bacio sulla fronte, sarebbero scattati commenti e minacce per allontanare lei e la sua compagna.

Buongiorno, Scrivo questa mail perché non voglio che un atto tanto ingiusto quanto pericoloso per future coppie omosessuali che si trovino nella nostra stessa condizione, mia e della mia ragazza, non passi inosservato.

Oggi, alle 14.50 siamo state cacciate da un bar di Pescarenico con tanto di minacce verbali che stavano divenendo fisiche (cosa evitata dato che abbiamo chiamato immediatamente la polizia, subito giunta). Il motivo? Ho dato un bacio sulla fronte alla mia ragazza che ha attualmente la tonsillite, per capire se avesse la febbre.

E da lì le solite frasi “queste cose le fate a casa vostra, qui non ci state”.

Ironico quando davanti ai poliziotti la proprietaria ed il figlio si sono dichiarati assolutamente non omofobi e che avrebbero fatto lo stesso con una coppia etero dato che io stessa, meno di una settimana fa, allo stesso bar sono stata testimone di un ragazzo senza maglietta che baciava appassionatamente una ragazza contro il bancone del bar.

Spero che mi aiutiate a fare giustizia dato che, purtroppo, in questo mondo non ce n’è più.

Lettera Firmata

 

 

Pubblicato in: Città, Valsassina, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati