BADONI, BOCCIATO IL 16%. “MOLTI NEL CORSO DI INFORMATICA”

badoniLECCO – Da sabato tutti gli studenti delle scuole superiori del Lecchese sanno come passeranno l’estate. Sono stati pubblicati tutti i tabelloni. “Il trend è stato normale – afferma Angelo De Battista, preside dell’istituto Badoni di Lecco -. Sui 1.131 studenti senza contare i ragazzi di quinta, il 48% è stato promosso, il 36% rimandato a settembre, mentre il restante 16% dovrà ripetere l’anno. Il grosso dei respinti è stato nel biennio, ma c’è stata anche qualche non ammissione in quinta”.

Sono circa 250 coloro che settimana prossima affronteranno gli esami di maturità nel plesso di via Rivolta, ma non mancano i respingimenti. “Nove ragazzi non sono stati ammessi – indica il dirigente scolastico -. È stata una scelta dolorosa, ma non potevamo fare altrimenti”.

Il corso che ha avuto più bocciati è stato quello di Informatica e tececomunicazioni. “Probabilmente a causa di un fraintendimento collettivo c’è l’idea che un po’ tutti abbiamo dimestichezza con i computer e quindi alcuni ragazzi pensano di passare il corso senza troppi problemi. Ma non è così: bisogna studiare molta matematica, fisica, inglese e non vengono tralasciate le altre materie. Qui dobbiamo formare nuovi programmatori”.

Intanto nella giornata di sabato al Badoni sono stati premiati alcuni studenti. Alberto Galbiati e Renato Trois, entrambi di 5^A Elettrotecnica, hanno ricevuto il Premio Millo Rusconi, offerto dalla Delna di Brivio, per un progetto sulla casa domotica. Giorgia Maestrini, 5^B liceo scientifico tecnologico, ha invece ricevuto una menzione per essere la studentessa con la media migliore di tutta la scuola, pari a 9,08. Inoltre è stato consegnato il Premio Enrico Sirtori allo studente migliore di ogni classe di età.

 

Pubblicato in: Giovani, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati