BANCONOTA FALSA AL NEGOZIO:
LA POLSTRADA INTERVIENE
E BECCA UN NARCOTRAFFICANTE

100 euroLECCO – L’altra mattina intorno alle 11:30 tre operatori di polizia appartenenti alla Sezione lecchese della Polizia Stradale, transitando in uniforme di servizio nei pressi della loro caserma, sono stati  richiamati dalla commessa di un negozio di giocattoli, che riferiva di un individuo che aveva acquistato un articolo di basso costo, corrispondendo una banconota da 100 € contraffatta.

Raccolta la descrizione del veicolo e del soggetto, gli agenti lo hanno intercettato prontamente nelle vicinanze dell’esercizio commerciale, provvedendo ad accompagnare i due individui a bordo in caserma. E’ emerso infatti che la banconota consegnata all’esercente per il pagamento, risultava palesemente contraffatta per consistenza ed elementi di sicurezza antifalsificazione: è stata quindi sottoposta a sequestro.

La perquisizione personale eseguita sugli individui ha permessoa di recuperare e restituire, oltre all’articolo acquistato col raggiro, la somma di denaro consegnata dall’esercente come resto. L’autore materiale del raggiro è statp identificato in H.U. H.D. (doppio cognome e nome), peruviano di 34 anni. Attraverso ulteriori accertamenti si è scoperto che era sottoposto aegli arresti domiciliari per traffico internazionale di stupefacenti, da scontare in una casa di S. Donato Milanese dalla quale, però, era evaso già sabato scorso. Alla luce di quanto emerso, l’uomodè stato deferito all’autorità giudiziaria per i reati di evasione, spendita di monete falsificate e ricettazione mentre chi si trovava in sua compagnia a bordo del veicolo, identificato in C.R. K.A. di 32 anni, peruviano regolare sul territorio italiano, è indagato in stato di libertà per il reato di favoreggiamento.

 

 

Pubblicato in: News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati