BILANCIO/ANGHILERI DELUSO
DAL NON-CONFRONTO DEL PD.
“COME IL MARCHESE DEL GRILLO…”

Alberto Anghileri Sinistra 2LECCO – Brutta serata in Consiglio Comunale. Nella tarda serata del 11 aprile, la maggioranza del Consiglio Comunale ha approvato il DUP e il bilancio triennale2016-2017-2018. Gli emendamenti proposti dalle opposizioni sono stati quasi tutti bocciati, potrebbe sembrare la normale dialettica politica e invece no, mi ha colpito la totale e completa mancanza di voglia di confronto e ancor di più il ruolo dei consiglieri del Partito Democratico impegnati in una difesa di bandiera di quanto proposto dal Sindaco.

La maggioranza (PD, Appello per Lecco e Vivere Lecco) ha respinto tutti le proposte di modifica che abbiamo avanzato, senza motivazione alcuna, hanno detto No alla richiesta di escludere il teleriscaldamento bruciando rifiuti ( em.1), hanno detto No alla partecipazione dei cittadini alla vita pubblica (em.5), hanno detto No al taglio dei contributi alle scuole private e al conseguente aumento di contributi per quelle pubbliche (em. 7 e 11), hanno detto No alla realizzazione di un piano di risparmio energetico per gli edifici comunali (em.9), hanno detto No ad incentivare l’utilizzo dei mezzi pubblici ( em.12), hanno detto No ad iniziative per valorizzare il nostro patrimonio culturale ( em. 8), hanno detto No ad individuare luoghi nei rioni dove gli anziani possano sentirsi meno soli (em.15). Infine hanno detto No alla proposta di predisporre un progetto per contrastare la povertà, chiedavamo solo di provare a studiare quali iniziative mettere in campo per aiutare “ gli ultimi”, hanno detto No anche a questo.

Il Sindaco, nella sua replica alle nostra proposte, non è riuscito o non ha voluto rispondere a nulla, mentre ascoltavo la sua replica, 2 o 3 minuti impiegati per rispondere alle nostre richieste, mi veniva alla mente un bel film con Alberto Sordi, quando il Marchese del Grillo rispondeva al popolo:” perché io sono io e voi non siete un C…..”.Tutto assolutamente legittimo, hanno vinto le elezioni e hanno il diritto di governare come vogliono, ma per favore ci evitino le prediche sulla partecipazione, sul contributo da parte di tutti e chiacchiere di questo tipo.

Stupisce che una Amministrazione che si definisce di centrosinistra bocci tutti gli emendamenti che guardano alle persone più deboli, a quanto pare Renzi fa proprio scuola. Hanno anche bocciato tutti gli emendamenti sul bilancio, in particolar modo hanno detto No alle richieste di destinare più risorse ai servizi sociali, la motivazione è sempre la solita: non ci sono risorse, poi come d’incanto le risorse si trovano per assumere un portavoce per il sindaco. Misteri della politica.

In ogni caso noi non demordiamo, continueremo il nostro impegno per una cittá più solidale e più vivibile, prossimo appuntamento domani 13 aprile in Consiglio Comunale discuteremo di scuole, speriamo di riuscire a convincere la maggioranza a risolvere i disastri che è riuscita a combinare in queste settimane.

Alberto Anghileri
consigliere comunale con la sinistra cambia Lecco

 

 

 

Pubblicato in: politica, Città, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati