BRIVIO ‘VICINO’ AI 5 STELLE? QUESTIONE DI MANIFESTI

LECCO – Virginio Brivio vicino al Movimento 5 stelle? Almeno sui manifesti elettorali sì. O, per lo meno, è quello che fanno notare i grillini prendendo a esempio il primo cartellone della campagna elettorale per la riconferma dell’attuale primo cittadino e quello dei pentastellati che ha accompagnato la campagna elettorale del 2013, il cui slogan accompagna tutt’oggi l’iniziativa per l’introduzione del reddito di cittadinanza.

“Rimane molto suggestiva l’immagine delle mani che si incontrano, proprio come nel nostro manifesto – spiega Massimo Riva, candidato sindaco per il Movimento 5 stelle -. Ci sia consentita l’ironia nel constatare che se quella è l’opera del superconsulente Mike Moffo, forse i 50mila euro (peraltro frutto di soldi pubblici) potevano essere spesi meglio. Per noi è comunque motivo di orgoglio constatare che le nostre idee camminano anche sulle loro gambe”.

A onor del vero i 50mila euro di budget totale per la campagna elettorale del Pd non sono spesi tutti per Moffo, che secondo quanto detto dallo stesso Brivio, percepirà solo un rimborso spese.

Ed ecco i due manifesti (inviati proprio da Riva) a confronto:

NessunoDeveRimanereIndietro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in: Elezioni, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati