CALCIO LECCO, ALTRA MAZZATA:
UN TURNO A PORTE CHIUSE
E DUEMILA EURO DI MULTA

LECCO – Nuova sanzione alla Calcio Lecco. Dopo lo scontro fuori dallo stadio Ferruccio di Seregno tra i tifosi blucelesti e quelli casalinghi, per i lariani è arrivata la mazzata. Il giudice sportivo ha comminato una multa di duemila euro e una gara da disputare a porte chiuse. Questo perché, si legge sul comunicato, poco prima della partita alcuni tifosi lecchesi, a seguito di uno scambio di insulti con i brianzoli, hanno colpito un presente con bottiglie di vetro e una catena, ferendolo alla testa in maniera seria, tanto da dover essere trasportato in ospedale.

La somma non indifferente e la chiusura dello stadio sono state comminate anche per la recidività dei tifosi blucelesti. La società monzese invece è stato multata con 500 euro, per gli insulti rivolti dai propri tifosi agli avversari.

Una disparità di trattamento che non è piaciuta in via don Pozzi, infatti hanno già inoltrato un ricorso d’urgenza per evitare di giocare Lecc-Borgomanero in un Rigamonti-Ceppi silenzioso.

Pubblicato in: Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati