CALCIO: LECCO BIG MATCH
COL CASTIGLIONE. OLGINATESE
A CACCIA DI PUNTI A SONDRIO

Calcio Lecco Rocco Cotroneo UrloLECCO – La sfida più importante della stagione è arrivata. Domenica, alle 15, arriverà al Rigamonti-Ceppi per consolidare il primato battendo il Lecco. Ma i blucelesti sono carichi a mille e non vedono l’ora di fare uno scherzo all’ex capitano e allenatore Alessio Delpiano, ora tecnico dei mantovani. Staccati solamente da cinque punti – la capolista a 66, gli uomini di mister Rocco Cotroneo a 61 a pari merito con il Seregno – nel caso di una vittoria lecchese la vetta sarebbe a portata di mano, considerando anche la partita in meno di Tignonsini e compagni.

L’allenatore bluceleste però butta acqua sul fuoco. “Sarà una gara molto importante, è vero, ma non determinerà per forza il campionato. Ci sono ancora troppe partite da giocare e può succedere di tutto”. Dopo la vittoria (2-1) nel turno infrasettimanale in casa del Seregno, il morale è a mille in via don Pozzi. “Era da un po’ che correvamo per arrivare a ridosso della vetta. Aspettavamo solo questo e ora lottiamo per vincere con la capolista”. Cosa per altro non nuova, visto che all’andata il Lecco aveva espugnato Castiglione vincendo 2-1.

“Dovremo giocare come sappiamo, condurre la partita, anche se non basterà. Bisognerà essere concentrati su tutti gli episodi e avere un pizzico di fortuna”. Cotroneo dovrà fare a meno di Tignonsini (squalificato) e Baldo (infortunato).

La probabile formazione (4-3-3): Pellegrinelli; Bandini, Bugno, Alushaj, Pupeschi; Di Gioia, Vignali, Buonocunto; Rigamonti, Capogna, Cardinio

 

Facconi OlginateseOLGINATE – Olginatese a un passo dalla salvezza. Domenica, alle 15, i bianconeri saranno di scena a Sondrio in una sfida durissima, ma importante per la salvezza. A quota 39, infatti, gli uomini di mister Fabio Corti respirano l’aria della salvezza tranquilla. Ma per raggiungerla servono almeno un paio di vittorie. I valtellinesi si trovano sei punti avanti, a ridosso dei playoff, e non vogliono perdere il treno degli spareggi.

“Sarà una partita molto importante per noi – spiega l’allenatore –. Dobbiamo portare a casa almeno un punto, fondamentale per la nostra corsa verso la salvezza. Certo, scenderemo in campo per vincere e in trasferta spesso ci è andata bene, anche perché non imponiamo mai il nostro gioco, quindi siamo a nostro agio nelle ripartenze”. Nonostante i bianconeri siano stati martoriati dagli infortuni, la squadra è concentrata verso l’obiettivo. “Stanno lavorando bene e devo ringraziarli per come si stanno comportando – afferma Corti –, ma ora non si deve mollare, bisogna vincere, per poi giocare le ultime partite serenamente”.

L’infermeria, comunque, non si è ancora svuotata. Contro il Sondrio mancheranno Arioli (squalificato), Di Fiore e Corti (infortunati).

La probabile formazione (4-2-3-1): Sordi; Facconi, Mara, Ronchetti, Menegazzo; Bono, Greco; Laribi, Rossi, Beccalli; Mazzini

 

Pubblicato in: Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati