CALCIO LECCO, LA PALLA ORA
PASSA AL SINDACO BRIVIO

brivio virginio fascia sindacoLECCO – Come l’anno scorso la Calcio Lecco torna nelle mani sindaco Virginio Brivio. Le vicende della società di via don Pozzi tornano, come dodici mesi fa, a Palazzo Bovara. “Ho incontrato l’amministratore unico Paolo Cesana – spiega il primo cittadino –. Ha illustrato la situazione della società e ci siamo dati come scadenza delle trattative  la prossima settimana. La Cento bluceleste dovrebbe intervenire insieme ad almeno un socio”. Stesso copione dello scorso anno, quando Brivio dovette inserirsi come garante istituzionale nelle trattative tra la famiglia Invernizzi e Joseph Cala. Quando le cose vanno male in via don Pozzi, è il primo cittadino che si inserisce nelle trattative, così come l’allora sindaco Lorenzo Bodega creò l’Ac Città di Lecco nell’estate 2002, dopo il fallimento bluceleste sotto la gestione Belardelli. Da lì nacque la squadra che in pochi anni ritornò in serie C. Come allora, e come lo scorso anno, questi sono giorni di incertezza nel capoluogo manzoniano.

davide castagna leccoI tifosi stanno infatti cercando di capire come sarà il futuro dei blucelesti, se si potrà passare un anno a gioire e sperare, oppure se sarà un’altra stagione difficile. Terminato l’ottimo campionato con la finale playoff contro l’Olginatese, quasi tutti i ragazzi di Fiorenzo Roncari sono andati in ferie e ora attendono di sapere cosa li attende per il prossimo campionato, se saranno riconfermati o meno. Alcuni calciatori intanto, però, stanno continuando ad allenarsi allo stadio Rigamonti-Ceppi agli ordini del preparatore atletico storico Lele Ratti. Castagna, Mignanelli, Redaelli, più alcuni giovani della juniores, si stanno tenendo in forma sul prato di via Cantarelli, sperando in segnali positivi per il futuro bluceleste.

Potrebbe partire da loro il progetto del Lecco 2013/2014, ma è indispensabile che ci sia una società che prenda in mano le redini e possa vincolare i giocatori buoni che ci sono ora. Sarao è vicino al Savona, mentre Castagna avrebbe richieste da Renate e Piacenza. Insomma, per cercare di crescere, il Lecco dovrebbe blindare i suoi uomini migliori già in questi giorni, ma non è così.

I tifosi, dopo il quinto posto dell’ultimo campionato, chiedono un’annata ai vertici, per cercare di tornare in Lega Pro al più presto possibile, la serie che più compete al Lecco. Per non vanificare gli sforzi profusi nell’ultimo campionato bisognerebbe puntare in alto. Ma sul ramo orientale del Lario questo sembra molto difficile.

 

 

 

Pubblicato in: Città, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati