CAMPIONATO VELICO DEL LARIO.
DA APRILE A OTTOBRE SUL LAGO,
PRESENTATE GARE E PARTECIPANTI

OLYMPUS DIGITAL CAMERALECCO – Presentato sabato 20 febbraio presso la sede della Società Canottieri Lecco, la terza edizione del Campionato Velico del Lario ORC che quest’anno, cosi come gli anni passati, si svilupperà sul Lario toccando le località più belle del lago, nel periodo compreso tra aprile e fine ottobre.

Una cinquantina i presenti suddivisi tra armatori, regatanti e rappresentanti dei 14 circoli velici coinvolti quest’anno nella manifestazione. Al saluto iniziale di benvenuto fatto da Francesca Fiori, presidente del comitato regate della Canottieri Lecco e padrona di casa, è seguito il contributo introduttivo di Matteo Costa co-organizzatore della manifestazione e delegato zonale della classe ORC sul Lario, il quale ha illustrato il calendario ed ha motivato le scelte delle località e dei periodi. La speranza dell’organizzazione è quella di avere anche quest’anno un’affluenza consistente di barche e le premesse dimostrano che anche il 2016 dovrebbe essere un anno di incremento visto che in mattinata, durante la misurazione delle vele che determinano poi il rilascio del certificato ORC per l’anno in corso, sono state almeno tre le barche nuove a presentarsi ed altre dovrebbero aggiungersi nelle prossime settimane.

Sarà presente quest’anno, dopo la scelta di regatare nel 2015 sul lago Maggiore, anche il vincitore dell’edizione 2014 del Campionato, Tino Brianza, il quale ha manifestato all’organizzazione la volontà di rientrare sul Lario con il suo velocissimo Melges24 Epervier. Presente anche il campione 2015 Marco Nova che con il suo J24 Maly-X ha quest’anno dominato la manifestazione sin dalle prime tappe. Una bella novità sarà anche l’arrivo del nuovo J80 di Fiorenzo Longhi che saprà dal battaglia tra i veloci classe A che vedranno al via come nelle scorse edizioni i due Melges 24 di Alessandro Politi ed Antonio Volpi, il Farr30 Bianca di Alfredo Pedrazzani e l’immancabile Keeler28 Mercenaria Gilda degli armatori cernobbiesi Andrea Marchini e Cristiano Elli, con al timone Matteo Costa.

Quest’anno la novità potrebbe riguardare anche l’introduzione di una terza classe, dunque classe C, che dovrebbe meglio spalmare le caratteristiche e le performance delle barche in acqua. Nella categoria dei più piccoli la barca da battere sarà sicuramente Dolasilla, il First 210 dell’armatore romano Alessandro De Felice che anche quest’anno se la vedrà con Fabrizio Ravasi ed il suo SobSob.

Un Campionato che si preannuncia dunque folto e competitivo come non mai e che si spera raccolga ancora più consenso delle due precedenti edizioni.

Enea Beretta ha poi illustrato le novità tecniche ed organizzative della manifestazione mentre la presenza di Nicola Sironi, maggiore esperto del sistema ORC in Italia e nel mondo. ha confermato una volta di più che l’esperienza che si sta facendo sul nostro lago è davvero positiva e trainante visto che anche sugli altri laghi si sta seguendo la stessa direzione. Una bella soddisfazione anche questa per gli organizzatori del Campionato Velico del Lario. Un Campionato dunque lungo ed avvincente che partirà da Como il 23-24 aprile e che vede la partecipazione congiunta dei tre circoli del primo bacino ovvero Yacht Club Como, Circolo Vela Cernobbio e Circolo Vela Moltrasio. Le successive tappe si svolgeranno a Valmadrera, Pescallo, Colico, Dervio, Gravedona, Domaso, Bellano e ci sarà il gran finale a fine ottobre proprio a Lecco , dove la Canottieri ospiterà contestualmente l’ultima e finale tappa del Campionato e la storica regata dell’Interaghi. Sarà dunque un evento nell’evento poichè in quell’occasione saranno certamente numerose le imbarcazioni al via tra classe ORC e One Design.

 

 

 

Pubblicato in: Valmadrera, Città, Hinterland, Lago, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati