CANONE RAI IN BOLLETTA/
CON 4 CANALI SU 14 IN MONTAGNA
SI PAGA CIÒ CHE NON SI VEDE

tv-televisoreROMA – Pagare tutti per pagare meno. Questo doveva essere lo spirito della modifica al pagamento del canone Rai, non più come tassa a sé stante ma inserito nella bolletta dell’energia elettrica (qui per saperne di più). Fatto sta che di fronte a un esborso non più aggirabile vaste aree dello stivale non possono comunque dirsi soddisfatte del servizio televisivo.

Come il nostro territorio infatti, sono molte le vallate montane non ancora raggiunte a pieno dal Digitale terrestre, e ciò comporta, parlando solo del servizio pubblico, la visione di un numero di canali estremamente ridotto in confronto all’offerta. Il “pacchetto Rai” comprende ben 14 canali, ma è già fortunato chi, abbarbicato sui monti, riesce a ricevere gli storici tre canali e l’all-news della tv di Stato.

> Continua a leggere su Valsassinanews

 

 

 

Pubblicato in: Montagna, tecnologia, Città, Hinterland, Ballabio, Valsassina, Lago, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati