CANTA LA SIRENA DI H-DRA’:
SAPRETE RESISTERE?

LECCO – Presentato oggi ufficialmente il 20140604_150033Festival d’arte e scienzaH‐drà. Acqua, Risorse pratiche e saperi per un futuro sostenibile” organizzato dal Comune di Lecco, Frasi Lunari, Comunità di via Gaggio ONLUS, e Terrealte.

La manifestazione, che si svolgerà a Lecco il weekend dal 13 al 15 giugno, sceglie per la sua seconda edizione di collegarsi a Expo 2015 optando per un tema che completa quello dell’esposizione universale prevista per l’anno prossimo: l’acqua. Luigi Maniglia, di Frasi Lunari, racconta di come il suggerimento arrivi da Saul Casalone, direttore scientifico: da lì, ispirandosi al testo dell’antropologo Mauro Van Aken “La diversità delle acque”, si è partiti per cercare di recuperare i molteplici significati dell’acqua. Non più dunque solo elemento chimico, ma anche spirituale, sociale, culturale: “I pozzi, le fonti e i lavatoi, anche nella nostra zona sono stati luoghi di incontro – scontro sociale. Ma fondamentale è anche il problema dell’acqua ‘buona’, pulita e potabile”.

hdràNon a caso il testimonial di quest’edizione è una sirena, affascinante personaggio mitologico, fortemente legato all’acqua, ma anche simbolo di allarme, più che mai attuale. Una fluidità che si riflette anche nella struttura del Festival, che si articola su tre giorni con appuntamenti diversi: dalle occasioni di dibattito scientifico, come la lectio Magistralis di Carlo Sini “Nutrire il pianeta” o l’intervento “Salviamo i torrenti” del Comitato di Premana, agli eventi teatrali – sperimentali, l’animazione-spettacolo “La leggenda dei 7 spiriti d’acqua” e la performance “Intorno al Pozzo”, da momenti dedicati agli sportivi, la pedalata fotovoltaica organizzata dal Consorzio Terrealte e Legambiente – Leccociclabile, a quello pensati per gli amanti della letteratura, come la premiazione del concorso letterario “Il sogno del fiume”. Tanti gli eventi pensati anche per le famiglie, come laboratori e animazioni artistiche, ma la sfida dichiarata è quella di raggiungere i giovani. Per loro è previsto un contest di make up, un corner di Body painting, entrambi a tema sirenesco, ma soprattutto una discoteca a impatto acustico nullo. Sabato sera verranno infatti distribuite delle cuffie wifi che riprodurranno la musica di dieci deejay che si alterneranno su tre canali: ognuno potrà scegliere quale canale ascoltare mentre i bar del centro serviranno un cocktail, creato perl’occasione: “L’ultima sirena”.

uovo CaldoneUn programma ricchissimo che si concluderà con la visita dell’Isola Viscontea, segnalata da Valeria Ratti della Comunità di via Gaggio ONLUS, e una degustazione- teatrale a cura dell’associazione Rivalsa che, come confida Marco Preda, ha ora finalmente trovato una sede da ristrutturare. L’assessore Vittorio Campione ha parlato di una vera e propria ‘squadra di matti’: “La creatività che contraddistingue tutte le persone coinvolte ci permette di uscire dagli schemi istituzionali, trovando nuove strade per trasmettere il nostro messaggio.” Un esempio concreto? In conferenza stampa ci hanno confidato che ci sono già state alcune strane segnalazioni: in particolare sul Caldone è stato ritrovato un oggetto misterioso, c’è chi parla di uno strano uovo, chi di un fossile, speriamo che l’associazione LAMER ci chiarisca le idee durante l’evento “Last Mermaid”. Nel frattempo occhi aperti: il nostro lago è pieno di sorprese, si sa, e il prossimo avvistamento potrebbe proprio essere quello di una sirena, questo sì che sarebbe uno scoop.

> Programma h-dra 2014

Chiara Vassena

 

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, Giovani, In vista, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati