CLAMOROSO CASO LECCO-INDIA:
PER I MARO’ NAVA BLOCCA
LA “BOLLYWOOD LARIANA”

LECCO – Il presidente della provincia di Lecco Daniele Nava ha deciso di bloccare la richiesta di una casa di produzione dell’industria cinematografica indiana Bollywood di ambientare a Villa Monastero di Varenna alcune scene di un nuovo film.

Villa Monastero in questi ultimi anni è stata utilizzata anche come set di importanti produzioni cinematografiche internazionali, a conferma di quanto il compendio di proprietà della Provincia di Lecco è riconosciuto anche fuori dai confini nazionali come un vero e proprio gioiello architettonico.

“Ho ritenuto per ora di bloccare questa iniziativa – spiega Nava – indipendentemente da ciò che porterebbe in termini economici e di immagine; in questo momento l’India è un Paese che non rispetta le norme del diritto internazionale, visto che tiene detenuti da due anni i nostri connazionali Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, i due marò in attesa di giudizio sui quali non è ancora scongiurata la pena di morte. Da rappresentante di un’istituzione pubblica mi sembra doveroso ribadire la vicinanza ai nostri due connazionali attraverso un gesto forte, che rappresenta un’ulteriore occasione per inviare un messaggio anche alla società civile indiana. Sono consapevole che il mio gesto è una goccia in mezzo al mare, ma auspico che le sollecitazioni che potranno derivarne, insieme alle diverse azioni intraprese su più fronti e da più soggetti, possano contribuire a una soluzione definitiva della vicenda”.

 

 

Pubblicato in: Cultura, Città, Lago, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati