CHIUSURA LECCO-BALLABIO,
OPPOSIZIONI ALL’ATTACCO:
“SERI PROBLEMI PER I CITTADINI”

consiglio comunale lecco (1)LECCO – L’arteria Lecco-Ballabio catalizza l’attenzione del Consiglio Comunale di ieri sera. Quella che Anas ha imposto è una chiusura che arrecherà seri problemi nei rioni alti della città: intavola così la discussione il consigliere Giovanni Colombo. E Massimo Riva rincara la dose: “è un’operazione che tocca un circondario di circa 60-70 chilometri, creando problemi sia alle aziende sia ai cittadini che devono recarsi al lavoro”.

È evidente che ci si debba far carico di garantire una puntuale risoluzione agli inevitabili problemi causati dalla chiusura della Ss36/Dir: come ricorda infatti il consigliere Filippo Boscagli “è sufficiente che un pullman ed un camion si incrocino a Laorca per far saltare tutto il sistema della viabilità urbana”.

lavori sulla lecco-ballabio febbraio marzo 2018 chiusa direzione sudL’assessore Valsecchi specifica i dettagli della dinamica che ha portato alla decisione di chiudere per almeno un mese la Lecco-Ballabio. Il 5 febbraio scorso le forze dell’ordine ed i rappresentanti dei Comuni di Lecco e Ballabio sono stati convocati in prefettura: i lavori si sono resi urgentemente necessari a causa dei gravi incidenti occorsi lungo il tracciato in questione. I Comuni sono riusciti a strappare ad Anas l’apertura della strada dal venerdì sera fino al lunedì mattina ma non la collaborazione con alcuni cantonieri per assicurare una migliore gestione del traffico. Valsecchi – così come i consiglieri sopracitati – ribadisce la “latitanza di Anas sul versante della comunicazione dal momento che più di un anno fa abbiamo fatto richiesta per rivendicare una più precisa e puntuale comunicazione di Anas verso i Comuni coinvolti negli interventi”.

I.N.

Pubblicato in: politica, Viabilità, Città, Hinterland, Ballabio, Valsassina, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati