CHIUSURA SS36: ESTESE AI COMUNI LECCHESI LE AGEVOLAZIONI
PER LE IMPRESE DANNEGGIATE

LECCO – “E’ il risultato di un grande lavoro di squadra”, commenta l’assessore regionale allo Sport e Politiche per i giovani Antonio Rossi. “Abbiamo dato una risposta concreta e rapida alla richiesta di aiuto avanzata dal presidente della provincia di Lecco, Daniele Nava, che aveva richiesto di estendere le misure di sostegno delle attività produttive anche ai Comuni della provincia di Lecco interessati dal blocco della SS 36.”

Grazie al decreto approvato oggi dalla Direzione Generale Attività Produttive, Ricerca e Innovazione di Regione Lombardia, le agevolazioni di cui alla DGR X/151 del 17 maggio 2013 (Determinazioni a sostegno del sistema delle imprese della Provincia di Sondrio interessate dalla chiusura della SS 36) saranno infatti estese anche alle imprese della provincia di Lecco interessate dalla chiusura della SS 36. La misura Credito Adesso sostiene il capitale circolante delle imprese, comprensivo dei crediti verso clienti e magazzino, legato all’attività produttiva e commerciale (ivi inclusi i costi per le materie prime e gli altri materiali necessari alla produzione, forza lavoro, scorte e spese di gestione, finanziamento di crediti commerciali e da vendite a utenti non finali) mediante finanziamenti con una durata non inferiore a due anni.

“Insieme al presidente Nava e ai consiglieri regionali Mauro Piazza e Antonello Formenti – continua l’assessore Rossi – siamo riusciti a organizzare una task force che ha subito cercato di affrontare una situazione che stava causando grossi problemi al sistema produttivo del territorio ben 15 comuni lecchesi: Abbadia Lariana, Bellano, Colico, Dervio, Dorio, Esino Lario, Introzzo, Lierna, Mandello del Lario, Perledo, Sueglio Tremenico, Varenna, Vendrogno, Vestreno.”

“Questo risultato – conclude Antonio Rossi – dimostra che in Regione ci sono le capacità e la voglia di dare risposte pronte ed efficaci ai bisogni del territorio”.

 

 

Pubblicato in: Città, Lago, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati