CIVATESE SPACCIAVA HASCISC. PRONTO A PATTEGGIARE,
MA IL REATO E’ PRESCRITTO

CIVATE – Per l’accusa, tra il 2007 e l’aprile 2008 acquistava un chilo di hascisc ogni mese per spacciarlo nell’hinterland lecchese. Per questo, D.M., 46 anni residente a Civate era finito a processo per spaccio di sostanze stupefacenti.

Già pronto il patteggiamento davanti al Gup, nell’udienza preliminare il giudice Paolo Salvatore s’è espresso per l’estinzione del reato “per intervenuta prescrizione”.

L’accusato ha così beneficiato degli effetti della nuova normativa in materia di stupefacenti, che ha ridotto le sanzioni per lo spaccio di droghe leggere e  contemporanamente agevolato i termini della prescrizione (per l’hascisc è di sei anni).

 

 

 

 

Pubblicato in: Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati