COL WWF NEL MONTE BARRO
“I DRAGHI DELLA NOTTE”.
UN CORSO DI BIOSPELEOLOGIA

ClaudiaCanedoliGALBIATE – L’Associazione WWF Lecco, in collaborazione con il Parco Monte Barro, con il patrocinio del Comune di Galbiate e il contributo tecnico di Kapriol SpA, propone un corso base di biospeleologia, alla scoperta delle abitudini e delle caratteristiche di animali davvero poco conosciuti, ma molto particolari e di grande importanza per la biodiversità, ovvero gli organismi che popolano le grotte e le acque sotterranee.

Lo studio degli organismi che popolano le grotte e le acque sotterranee prende il nome di biospeleologia. Questa scienza ha attirato l’attenzione di scienziati e naturalisti già dal 1700 e ha permesso di effettuare importanti scoperte come l’esistenza di forme di vita molto singolari in posti impensati. Se il più famoso degli animali cavernicoli è il Proteo, la curiosa salamandra cieca e albina che vive nei corsi d’acqua sotterranei del Carso, può essere curioso sapere che anche le grotte del nostro territorio offrono ai visitatori più attenti l’occasione di incontrare organismi unici e totalmente adattati a vivere nell’oscurità dell’ambiente sotterraneo.

AlessandroMarieni“I draghi della notte” è l’iniziativa del WWF che consiste in tre serate a Galbiate (mercoledì 7, 14 e 21 ottobre) e tre uscite nei weekend, accompagnati da esperti, alla scoperta delle grotte del nostro territorio, tra salamandre, geotritoni e altre piccole forme di vita spesso “invisibili”.
Relatori Alessandro Marieni, idrobiologo e istruttore di speleologia CAI, e Claudia Canedoli, naturalista, ricercatrice universitaria. Coordinatore del corso Raoul Manenti, ricercatore e vicepresidente WWF Lecco.

Le iscrizioni al corso (a numero chiuso) sono già aperte. Informazioni dettagliate, programma, orari, modalità di iscrizione… sono disponibili sul sito del WWF Lecco: http://wwf.lecco.it/biospeleologia-2015.

 locandina wwf draghi notte

 

 

Pubblicato in: Cultura, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati