COLICO. CONDANNE SEVERE AI PROTETTORI DELLA PROSTITUTA

LECCO – Due anni e sei mesi di carcere a Claudiu Marian; due anni e quattro mesi per Zabava Viorel Ciprian e Donciu Valeriu Ionut, considerati colpevoli in primo grado. Pene più severe di quelle richiestte dall’accusa che aveva domandato per gli imputanti venti mesi di reclusione.

La vicenda riguarda una prostituta ventenne che era apparsa sulla provinciale 72, in un luogo a Colico mai toccato prima dal mestiere più antico del mondo. Subito i carabinieri della locale stazione si erano mossi con appostamenti dopo aver fermato la giovane, ma dimostrare lo sfruttamento nei suoi confronti da parte dei tre connazionali risultava davvero difficile. Alla fine i militari hanno deciso di  fotocopiare le banconote provento dei ‘servizi’ della ragazza, operazione eseguita durante un c0ntrollo. Il denaro è poi stato ritrovato nelle abitazioni dei rumeni oggi condannati, permettendo così agli inquirenti la quadratura del cerchio.

La sentenza arriva in soli nove giorni dalla conclusione dell’indagine, un piccolo record per la nostra giustizia.


DAL NOSTRO ARCHIVIO

PROSTITUZIONE A COLICO, SUBITO STRONCATO IL GIRO: TRE RUMENI ARRESTATI DAI CARABINIERI

Pubblicato in: Lago, Nera, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti