“COMITATO DI CHIUSO” ALL’OPERA:
GIÀ MILLE FIRME PER LA SCUOLA.
ECCO I NOMI DEI REFERENTI

PROTESTA A CHIUSO (2)LECCO – Il rischio chiusura per le scuole del rione ha portato lo scorso otto marzo alla nascita del “Comitato di Chiuso“, un’assemblea di cittadini che si pone l’obiettivo di  promuovere tutte le iniziative volte a garantire una migliore qualità della vita nel rione di Chiuso, a detta degli stessi cittadini già pesantemente penalizzato in questi ultimi anni da continue e perpetuate ingerenze.

Il Comitato ha quindi scelto le cariche interne. Portavoce unico con al stampa e le istituzioni sarà Luca Dossi. Michela Sacchi segretaria organizzativa mentre Michele Dell’Oro sarà segretario e moderatore. Marco Caccialanza e Michela Sacchi si occuperanno dei contenuti Web. Carmelo Burgio sarà ponte tra comitato e gruppi consiliari. Infine a Natale Passoni spetta il ruolo di riferimento per la cittadinanza del quartiere.

“Il comitato sarà riferimento per la comunità e vigilerà a tutela degli interessi degli abitanti e dell’ambiente circostante – riferiscono -: primo obiettivo, teso a salvaguardare la permanenza della scuola  primaria “Torri Tarelli” all’interno del quartiere di Chiuso, sarà un invito a partecipare ad un dibattito pubblico, rivolto a tutti i capi gruppo ed ai segretari di partito cittadini ed aperto all’intera cittadinanza. L’incontro si terrà sabato 2 aprile alle 21 presso la Casa sul Pozzo, a Chiuso(Corso Bergamo, 69)”.

“Contemporaneamente si continuerà nella raccolta firme che ha permesso, dopo soli tre giorni, di raggiungere il già significativo traguardo di più di mille adesioni tra i residenti (i votanti del quartiere alle ultime elezioni comunali sono stati 845), ed altrettante tra i non residenti. L’obiettivo è quello di unire un intero quartiere nella tutela di un bene ritenuto vitale ed essenziale per la sopravvivenza della comunità di Chiuso”.

 

 

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati