CONFERMA: DOMANI RIAPRE LA SS36. “INTERVENIRE SU VIABILITÀ PER DARE LAVORO A PMI”

montepiazzo2LECCO – Se per caso non si fosse capito, domani, giovedì 13 giugno, riaprirà la galleria di Monte Piazzo, sulla SS36. L’ennesima conferma alla notizia più attesa del momento dai cittadini lecchesi è arrivata, oggi, dall’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Maurizio Del Tenno, nell’ambito dell’incontro con i rappresentanti degli Enti locali e del mondo imprenditoriale di Lecco.

“Ho voluto iniziare la mia esperienza di assessore con una serie di incontri nelle province – ha spiegato Del Tenno – per ascoltare i problemi del territorio direttamente da chi, ogni giorno, si confronta con le necessità e le attese dei cittadini e delle imprese. Il mio obiettivo prioritario è stato quindi quello di ascoltare, con l’impegno di dare risposte concrete con i fatti e di rivederci a breve per dare risposte puntuali”.

I lavori si sono aperti con una sintetica ricognizione sugli interventi e i progetti in corso sul territorio provinciale di Lecco. E la prima notizia non poteva che essere, appunto, la più attesa da cittadini, imprese e turisti: la conferma della riapertura, domani, della  galleria di Monte Piazzo, sulla SS36. I lavori per il consolidamento del contorno roccioso e il rifacimento del rivestimento dissestato della galleria relativi alla canna sud si concluderanno domani, dopodiché i lavori saranno avviati nella canna nord. Il completamento dell’intervento nel suo complesso è previsto, da cronoprogramma, nel giugno 2014.

VARIANTE DI VERCURAGO – I lavori di questa opera per il potenziamento dell’attuale itinerario di  connessione tra Lecco e Bergamo, iniziati lo scorso mese di gennaio, si concluderanno nell’estate del 2016.
“Il Lecchese non è interessato dalle grandi infrastrutture in corso di realizzazione in Lombardia – ha proseguito Del Tenno – ma le opere di viabilità cosiddetta ‘secondaria’ sono importanti, perché hanno una duplice valenza: migliorare la mobilità locale e fare lavorare le piccole e medie imprese del territorio, che sono l’ossatura economica della Lombardia e dunque dell’intero Paese”.

PEDUNCOLO DI DERVIO – È un’opera che permetterebbe di collegare la SP72 alla rotatoria di imbocco dello svincolo di Dervio, senza attraversare l’abitato ed evitando strettoie e tornanti, che di fatto impediscono il transito su entrambi i sensi di marcia quando il traffico ha una certa consistenza. Il nuovo collegamento avrebbe potuto essere utile durante i lavori di consolidamento della galleria Monte Piazzo sulla SS36, riducendo i tempi di percorrenza di viabilità alternativa.

“La scorsa domenica – ha ricordato Del Tenno – i rappresentanti degli Enti locali e della Camera di commercio hanno segnalato al ministro Lupi l’importanza di questa opera e lui ha chiesto di esaminare attentamente tutti i progetti, compiendo una valutazione economica ispirata alla massima sobrietà ed efficienza”.

AUTOSTRADA VARESE-COMO-LECCO – “Studi fatti sull’analisi costi/benefici hanno dimostrato che la realizzazione dell’autostrada regionale Varese-Como-Lecco produrrebbe effetti positivi pari a 4,6 miliardi di euro in 30 anni” ha spiegato l’assessore, ribadendo l’opportunità di costruire questa arteria lunga 37 chilometri, “che, peraltro, potrebbe essere realizzata con lo stesso investimento pubblico previsto per il solo secondo lotto della tangenziale di Como della Pedemontana”. Dopo avere verificato il tracciato definitivo e un ulteriore affinamento del piano economico finanziario, il prossimo passaggio sarà l’approvazione dello studio di fattibilità da parte della Giunta regionale. “In un periodo di crisi economica – ha evidenziato Del Tenno –
abbiamo bisogno di questa opera, che consente di ridurre i tempi di percorrenza tra i tre capoluoghi e connessioni efficaci con la rete autostradale nazionale, l’aeroporto di Malpensa, la direttrice del Gottardo e la Valtellina”.

INFRASTRUTTURE FERROVIARIE – L’assessore ha, infine, fatto il punto sullo stato di avanzamento di lavori inerenti alcune infrastrutture ferroviarie finanziati attraverso fondi europei. Il sottopasso ferroviario di Lecco sarà terminato il prossimo mese di novembre, mentre la riqualificazione viabilistica e la realizzazione dell’area di interscambio della stazione ferroviaria di Paderno d’Adda sarà completata il prossimo mese di luglio e il collaudo verrà fatto a settembre. A maggio 2014 si concluderanno invece i lavori per la realizzazione di parcheggi per biciclette e moto presso la stazione ferroviaria di Cernusco Lombardone.

 

 

 

 

Pubblicato in: Hinterland, Lago, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati