CONFINDUSTRIA VICINA AI GIOVANI
I PROGETTI DI ALTERNANZA
TRA SCUOLA E LAVORO

marco campanari giovanni maggi lorenzo rivaLECCO – Confindustria è sempre più vicina al mondo della scuola. Per rendere più agevole la realizzazione di forme di alternanza tra studenti e lavoratori il Gruppo scuola l’associazione di Lecco e Sondrio ha progettato un percorso di conoscenza e avvicinamento della scuola al sistema delle imprese, proponendo un’attività propedeutica al successivo inserimento degli studenti all’interno del mondo del lavoro. Il progetto “Alternanza scuola-lavoro: scuola e impresa si incontrano”, si inserisce nel solco di ciò che l’associazione sta facendo da tempo. È destinato agli studenti iscritti al terzo anno delle scuole superiori a indirizzo liceale e tecnico, è strutturato in quattro moduli con tre incontri in aula. Il primo dedicato al tema “Il sistema economico industriale del territorio”, il secondo a “I principali modelli organizzativi aziendali”, il terzo modulo prevede l’intervento di un esperto aziendale su un tema d’interesse per la scuola, da scegliere di comune accordo; nel quarto incontro ci sarà la visita aziendale.

Insieme alla Fondazione Badoni, inoltre, è stato organizzato un percorso di didattica laboratoriale vera e propria, con dieci progetti partecipanti, di cui cinque già selezionati. Via Caprera inoltre ha iniziato i corsi gratuiti per la sicurezza da parte degli insegnanti.

“Lavoriamo seriamente per avvicinare questi due mondi – spiega il presidente di Confindustria Lecco e Sondrio –. Vogliamo dare un segnale di vicinanza al mondo degli istituti tecnici di qualità, viste le competenze di scuole come l’istituto Badoni sono molto vicine alle imprese manifatturiere. I mondi non devono viaggiare distanti, ma a braccetto per garantire prospettive migliori per tutto il territorio”.

Pubblicato in: Giovani, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati