CONFRONTIER APRE IMMAGIMONDO
I MURI DELL’INSENSATEZZA
NELLA MOSTRA IN VIA DELL’ISOLA

LECCO – Venerdì 18 settembre alle 18.30 nella via dell’isola a Lecco sarà inaugurata, all’interno di Immagimondo, Festival dei Viaggi, Luoghi e Culture, la mostra “Confrontier” del fotografo tedesco Kai Wiedenhöfer.

Confrontier è un progetto sulle barriere nel mondo. La pace inizia dove i muri cadono, non dove stanno eretti. Wiedenhöfer ha fotografato muri a Ceuta and Melilla, Baghdad, nei Territori occupati della Palestina, il confine americano-messicano, a Cipro e in Korea, così come i resti della cortina di ferro. Il suo progetto vuole mostrare che i muri non sono una soluzione per i problemi politici ed economici di oggi, ma la prova della nostra insensatezza, la nostra incapacità a comunicare tra noi stessi.

immagimondo_Watchtower_flaggs_i4

Un tema molto caro a Les Cultures che lavora da sempre sull’idea che ai confini, rigide barriere che escludono, vadano sostituite le frontiere, terreni di confronto mobili e flessibili, per costruire identità in grado di accettare e dialogare con le diversità culturali.

Kai Wiedenhöfer ha conseguito un Master in fotografia e design editoriale presso la Folkwang School di Essen e ha studiato arabo a Damasco, Siria. Dal 1989 il focus del suo lavoro è principalmente il Medio Oriente. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti, come la Leica Medal of Excellence, World Press Photo Awards, l’Eugene Smith Grant Fotografia umanistica e ultimamente il Carmignac Gestion di fotogiornalismo Award.

La mostra sarà esposta a Lecco dal 18 settembre al 30 novembre.

immagimondo_Metal_fences_old&new

immagimondo_Gate_graffity_wallwindows

immagimondo_Sea+fence+jeep+soldiers_i4

 

 

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, Immagimondo, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati