LA STAGIONE TEATRALE
È SALVA: 230MILA EURO
PER IL SOCIALE

teatro sociale plateaLECCO – La stagione 2013/2014 al Teatro della Società è salva. Nonostante la crisi gli spettatori possono tirare un sospiro di sollievo. “In questi giorni sarà approvata in giunta – annuncia Michele Tavola, assessore alla Cultura – e, come l’anno scorso, sarà divisa in sei rassegne, per una trentina di spettacoli”. Già inserita nel bilancio, la stagione costerà circa 230mila euro, compresa la Siae ma senza contare le spese vive dello stabile. Un centinaio di migliaia sono gli incassi previsti, mentre la Camera di commercio dovrebbe aiutare sovvenzionando poco più di trentamila euro.

“Tagliare la cultura è sempre sbagliato – afferma Tavola – abbiamo dovuto rinunciare a una ventina di migliaia di euro, ma perché ci sono state riduzioni in tutti i settori. Altrimenti me ne sarei già andato. Stiamo organizzando manifestazioni, come il festival “Lecco città del Manzoni”, a costi bassissimi”.

Lunedì sera, in Consiglio comunale, Giulio De Capitani (Lega nord) e Giacomo Zamperini (Fdi – gruppo misto) si erano scagliati contro i finanziamenti alla cultura. “Non è accettabile faticare per risparmiare centomila euro per turismo e industria, per poi riservare centinaia di migliaia di euro per le manifestazioni culturali” tuona il neo-commissario provinciale del Carroccio. “Si potrebbero tagliare i costi di alcuni spettacoli come quelli di Antonio Cornacchione o di Dario Fo e Franca Rame – afferma Zamperini – per creare un fondo per aiutare le famiglie in difficoltà a comprare i libri scolastici per i figli”.

F.L.

 

 

 

Pubblicato in: Cultura, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati