CULTURA/SAN PIETRO AL MONTE
PATRIMONIO DELL’UMANITÀ.
A LUGLIO IL PRIMO VERDETTO

SAN PIETRO 0CIVATE – Non sono poche le probabilità che il complesso monumentale di San Pietro al Monte di Civate rientri nell’elenco dei siti Unesco patrimonio mondiale dell’umanità. A luglio il primo verdetto, da Istanbul dove si riuniranno i commissari per compilare la lista dei candidati.

Il progetto, partito dai vertici della Fondazione della Provincia di Lecco, si intitola “The cultural landscape of the Benedictine settlements in medieval Italy”, cioè “Il paesaggio culturale degli insediamenti benedettini dell’Italia medievale“, promosso dai vertici della Fondazione della Provincia di Lecco con l’obiettivo di valorizzare il territorio.

La riscoperta dell’Abbazia, di cui si ha traccia in reperti precedenti l’VIII secolo, spetta all’associazione Amici di San Pietro nata nel 1975 su sforzo di don Vincenzo Gatti, scomparso lo scorso dicembre, membro della famiglia religiosa Beato Angelico e che per decenni ne ha coordinato il restauro.

 

 

 

Pubblicato in: Cultura, Civate, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati