DADATI INSISTE: “UN’ALTRA
FORZA ITALIA E’ POSSIBILE”

Dadati testinaRicevo le ultime DEM di Forza Italia (news letter) di (Forzasivio) firmate da Silvio Berlusconi. La prima considerazione a leggere Forza Silvio è che se sono in un partito è perché mi impegno in politica per promuovere e mettere in pratica idee che portino al modello di Società e Stato in cui credo e non per seguire una persona a prescindere da ciò che fa e dice.

Nell’ultima email leggo l’invito a partecipare al sondaggio interno su cosa penso dello Ius Soli e dei diritti alle coppie gay/lesbo.Nel frattempo era già uscita sui media la posizione del Presidente, a seguito della cena di Arcore con l’ex parlamentare di estrema sinistra Valdimir Luxuria sull’apertura ad entrambe le posizioni.

Io da sempre sono favorevole ai diritti per le coppie gay, con esclusione dell’adozione su cui ho delle perplessità, così come credo che dare la cittadinanza a chi nasce in Italia sia un tema serio da affrontare, ma con grande attenzione e non così semplicemente con un sì o un no. Fanno riflettere le situazioni Inglesi di tutti quei ragazzi di origine mediorientale che da cittadini inglesi hanno rinnegato la loro Patria (la Gran Bretagna, naturalmente, visto che sono nati, cresciuti lì) per assassinare barbaramente i propri connazionali.

Ma torniamo al partito, la perplessità che ho è nel modo con cui questi temi vengono affrontati, o meglio come non vengono affrontati da Forza Italia, il dibattito si fa prima, non dopo, e non in questo modo, permettetemi, superficiale.

Idee e azioni non sono lo strumento del consenso, sono la base per cui una persona che fa politica si batte, sono il motivo per cui una persona fa politica. Quando guardo la deriva di Forza Italia, in particolare a Lecco, capisco che questi sono i motivi e combatto dall’interno per realizzare una nuova Forza Italia.

(Dalla pagina Facebook di Fabio Dadati)

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati