DALL’UCRAINA IL BARZIESE VINKA
CONTINUA LA SUA BATTAGLIA.
“COMBATTENDO SENZA ARMI”

1442942666-vittorio-nicola-rangeloniLUGANSK (UCRAINA) – “Combatto senza armi per aiutare i filorussi”, così Il Giornale titola l’intervista di Fabio Polese a Vittorio “Vinka” Nicola Rangeloni, 24enne barziese che da questa primavera si trova in Donbass al fianco delle milizie separatiste. Alle dipendenze del ministero dell’Informazione della Repubblica Popolare di Lugansk – l’autorità parastatale ribelle al governo ucraino -, il compito di Vinka, questo il nome con cui è noto, è legato all’agenzia di stampa LNR Today che puntualmente segue le truppe ribelli per documentare quella che a tutti gli effetti è una guerra civile nel cuore dell’Europa.

“Tacere significava essere complice”. Per questo “ho deciso di venire e dimostrare cosa succede per davvero, dando il mio contributo a questa giusta causa” spiega Vinka a Polese che ora ha raggiunto Donetsk.

> Continua a leggere su Valsassinanews

 

 

 

Pubblicato in: Dal mondo, Valsassina, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati