“DIAMO UNA MANO ALLA CARITAS”: UNA GIORNATA DI RACCOLTA VIVERI ALLE SCUOLE MEDIE DI CALOLZIO

CALOLZIOCORTE – L’istituto comprensivo risponde concretamente alla crisi con l’ormai tradizionale raccolta viveri a favore della Caritas, alla sua quinta edizione, dopo essere stata istituita proprio in concomitanza del recente periodo di difficoltà economiche.

Tutte le sedi delle scuole medie di Calolziocorte hanno consegnato ai responsabili dell’associazione una buona quantità di scatoloni, riempiti con viveri e beni di prima necessità.

DIAMO

Bellissima l’iniziativa creativa di alcuni ragazzi che con dei pennarelli hanno “firmato” gli scatoloni con slogan d’incitamento per la Caritas, come “Diamo una mano alla Caritas” e “Solidarietà”, dopodiché si sono fatti ritrarre con tutte le scatole e le scritte, tenendosi l’un l’altro per mano.

I membri della Caritas coinvolti hanno ringraziato con soddisfazione i ragazzi per l’aiuto dato. La responsabile Maria Muraca ha commentato positivamente il risultato ottenuto: «eravamo proprio in attesa di questo apporto, in quanto siamo in una situazione di urgenza causata dalla fine delle scorte». Una domanda, questa di viveri, che è giunta alla Caritas da oltre 500 famiglie di Calolzio e dintorni, da alcune anche ripetutamente e per lunghi periodi di tempo. L’azione di sostegno alla Caritas conclude l’edizione 2015 della settimana dei valori, unendo lo spirito collaborativo dei ragazzi all’umiltà e alla volontà di servizio verso il prossimo dell’associazione, orgoglio della comunità di Calolziocorte. Un’esperienza, questa, che l’istituto scolastico tiene a comprendere fortemente nella propria offerta formativa.

P. S.

 

 

Pubblicato in: Cultura, Giovani, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati