DUE ARRESTI DEI CARABINIERI
A CALOLZIOCORTE

CALOLZIOCORTE – Due arresti sono stati operati nella giornata di ieri, venerdì 24, dai Carabinieri della Stazione di Calolziocorte impegnati in una serie di servizi di controllo del territorio.

Il primo episodio risale al mattino quando a Vercurago è stato rintracciato Angelo Sirianni 59enne sorvegliato speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel comune di Calolziocorte e tratto in arresto proprio per la violazione delle prescrizioni connesse alla misura di prevenzione. Nella giornata odierna, presso il Tribunale di Lecco, sarà giudicato con rito direttissimo.

Nella serata, invece, alle 20 circa, a finire in manette è stato un diciassettenne ivoriano, già titolare di alcuni precedenti di polizia, rintracciato dai militari all’esterno della stazione ferroviaria di Calolziocorte subito dopo avere strappato di mano il cellulare ad un cinquantenne lecchese. Lo scippo si è verificato a bordo del treno Milano-Lecco proprio quanto le vetture erano ferme in stazione, ma la pronta reazione della vittima che ha immediatamente allertato il numero di pronto intervento 112, ha permesso alla pattuglia in servizio di giungere sul posto individuando poco distante il fuggitivo e recuperando la refurtiva – che è stata restituita.

Al termine delle formalità di legge il giovane è stato accompagnato presso il centro di prima accoglienza Cesare Beccaria di Milano a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale dei minori.

“Gli interventi di ieri si inseriscono nell’ambito del rafforzamento dei servizi di controllo del territorio disposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Lecco che, per quanto concerne Calolziocorte, continueranno a dedicare particolare attenzione alla stazione ferroviaria ed all’area di interscambio soprattutto nelle ore serali, in ragione dei consistenti flussi di viaggiatori in arrivo e dei pregressi episodi di degrado segnalati”.

 

 

 

Pubblicato in: Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati