ECONORD, VIA 4 DIPENDENTI:
NON VANNO A CASA,
MA IN ALTRA STRUTTURA

rifiuti raccoltaLECCO – Paura per quattro dipendenti di Econord. L’azienda infatti ha vinto l’appalto per la raccolta rifiuti a Lecco e quattro dipendenti dovrebbero lasciare il posto. Silea infatti si era aggiudicata l’asta per il servizio nel capoluogo, appaltando poi a quattro aziende, tra cui appunto l’impresa che gestiva già la raccolta. Solamente 53 dipendenti sui 57 presenti sul territorio servono per svolgere il lavoro, così c’è paura per gli altri quattro.

L’argomento è arrivato in commissione al Consiglio comunale e l’assessore all’Ambiente Vittorio Campione ha illustrato la vicenda. “Vogliamo capire cosa accadrà loro – afferma Dario Romeo -. Sono quattro persone, con relativo nucleo familiare. Ci è stato comunicato che potrebbero essere licenziate. Purtroppo ci sono già situazioni disastrose in alcune fabbriche del territorio, dove ci sono decine di dipendenti che rischiano il proprio posto, ma anche quattro famiglie sono importanti. Non vorrei che il lavoro sia tutelato sempre meno”.

A salvare i dipendenti ci pensa Marco Paleari, Fp-Cgil, che spiega la situazione complessiva. “L’azienda ci ha chiamati per comunicarci gli esuberi, dato che non avrebbe potuto mantenere tutti i dipendenti sulla struttura di Lecco. Quindi è stato deciso di ricollocare questi quattro dipendenti in altri centri di Econord in altre province, garantendo così il posto di lavoro”.

 

 

Pubblicato in: Città, Economia, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti