EDUCAZIONE CIVICA: A SCUOLA
CON LA PROTEZIONE CIVILE
PER LE ELEMENTARI DI ACQUATE

protezione civile scuole leccoLECCO – In corso la tradizionale sessione di avvicinamento dei ragazzi delle scuole primarie della città di Lecco alle attività svolte dal servizio di Protezione Civile del Comune di Lecco, in collaborazione con le istituzioni locali (Vigili del Fuoco, Corpo Forestale dello Stato, Servizio Sanitario Urgenza Emergenza 112, Soccorso Alpino e Speleologico, Gruppo comunale volontari di Protezione Civile, Sommozzatori Lecco, Guardie Ecologiche Volontarie Calolziocorte).

Coinvolti, quest’anno, 46 ragazzi, studenti frequentanti le 2 classi V della Scuola Primaria Statale Cesare Battisti di Acquate, suddivisi in squadre, in funzione della partecipazione alle attività pratiche. Il progetto, che ripropone un momento importante e proficuo di conoscenza e sensibilizzazione, presentato venerdì 18 presso l’istituto scolastico coinvolto, occuperà i ragazzi delle classi V per l’intera settimana e terminerà venerdì 25 con la presentazione in aula del resoconto delle attività svolte.

protezione civile scuole lecco 2Di ieri è l’introduzione ai ragazzi e le prime esercitazioni in aula con i volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile, mentre in questi giorni si svolgono aVilla Guzzi le vere e proprie attività pratiche sotto la guida del Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile Lecco (oggi, martedì 22), 118 AREU e Soccorso Alpino e Speleologico di Lecco (domani, mercoledì 22), Vigili del Fuoco, Corpo Forestale dello Stato, Guardie Ecologiche Volontarie Calolziocorte e Sommozzatori Lecco (giovedì 23).

“Si tratta di un’esperienza collaudata e positiva, che riproponiamo per la 5^ volta – spiegaFrancesca Bonacina, Vice Sindaco di Lecco con delega alla Protezione Civile –. Il principio dell’apprendere facendo rende l’iniziativa efficace e la rotazione annuale degli istituti scolastici coinvolti consente agli studenti di fare questa esperienza almeno una volta nell’arco del ciclo scolastico obbligatorio e di sviluppare la capacità di mettere in atto comportamenti di autoprotezione funzionali alla diffusione della cultura della sicurezza”.

Soddisfatto anche l’assessore all’istruzione Salvatore Rizzolino  che ringrazia le istituzioni scolastiche per la disponibilità: “L’impegno e la collaborazione degli insegnanti, anche nell’integrazione di questo progetto con le ordinarie attività scolastiche, contribuisce al successo di un’iniziativa apprezzata ed efficace”. 

 

 

 

 

Pubblicato in: Giovani, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati